Pescara Calcio: 80 anni di storia festeggiati in Serie A

Inizia con grande entusiasmo la stagione calcistica 2016/2017 per la squadra abruzzese, appena tornata in serie A

Pescara Calcio: 80 anni di storia festeggiati in Serie A

PESCARA CALCIO: 80 ANNI DI STORIA FESTEGGIATI IN SERIE A. Inizia con grande entusiasmo la stagione calcistica 2016/2017 per la squadra abruzzese, appena tornata in serie A. Lunedì 18 luglio è partita la vendita libera degli abbonamenti e sono state subito sottoscritte ben 800 tessere, portando in poche ore il numero degli abbonati a quota 3500. Un entusiasmo incredibile per un campionato che non vedrà sicuramente il “Delfino” tra i favoriti dei bookmakers ma sarà un grande palcoscenico per festeggiare i primi 80 anni di storia del club.

Il 4 luglio 1936 nasceva l'unica squadra abruzzese ad aver mai raggiunto la Serie A. In 80 anni di storia calcistica il Delfino Pescara 1936 ha partecipato al massimo campionato italiano per 8 volte: 1977-1978, 1979-1980, 1987-1988, 1988-1989, 1992-1993, 2012-2013 e nel prossimo campionato 2016-2017, conquistando la salvezza nella stagione 1987/88 con Giovanni Galeone in panchina.

Ma qual è la storia del Pescara Calcio?

Nel 1927, grazie al celebre poeta Gabriele D'Annunzio, nacque la Provincia di Pescara, creando uno spirito unitario che portò all'accorpamento delle due società calcistiche allora presenti e portando all'istituzione della squadra “Tito Acerbo”. La compagine ebbe vita breve ma lanciò le basi per la costituzione, nel 1930, del primo embrione del Pescara Calcio (Società Sportiva Abruzzo) con un allenatore professionista.

La neonata squadra partecipò al Campionato di Seconda Divisione Regionale 1931-32 vincendolo sotto la guida di Pietro Piselli. Dopo aver cambiato nome in Associazione Sportiva Pescara la società fu sciolta per problemi economici.

Nel 1936 grazie ad Angelo Vetta la squadra tornò in vita con lo stesso nome, adottò come colori sociali gli attuali bianco e azzurro ed esordì, guidata dall'allenatore Edmondo De Amicis, nel girone D di Prima divisione abruzzese del 1937-38. Centrata al primo anno la promozione in Serie C, il team restò nella categoria per altri due anni con un ottavo ed un sesto posto finali.

Nei primi 80 anni di storia il Pescara ha vinto 7 campionati: due di Serie B (1986-1987, 2011-2012), due di Serie C (1940-1941, 1973-1974), uno di Serie D (1972-1973), uno di IV Serie (1955-1956) e uno di Promozione (1951-1952).

Il recordman di presenze in maglia bianco azzurra è Ottavio Palladini (322 partite giocate tra il 1992 e il 1998 e tra il 2000 e il 2004) seguito da Michele Gelsi a quota 305 presenze e da Gianfranco De Marchi, 295.

Miglior marcatore della storia del club è Mario Tontodonati autore di 120 gol in Serie B divisi nelle stagioni 1940-1943; 1945-1946; 1953-1959. Per quanto riguarda il record di gol in Serie A guida l'attuale tecnico della Juventus, Massimiliano Allegri che nel Pescara ha giocato le sue prime stagioni in A e nel campionato 1992-93 realizzò la bellezza di 12 reti.

Molti anche i giocatori di livello internazionale e nazionale che in 80 anni di storia hanno indossato i colori del Delfino: tra gli stranieri hanno lasciato ricordi indelebili i nazionali brasiliani Leo Junior e Carlos Dunga, il bosniaco Blaž Slišković , il danese John Sivebaek; tra gli italiani hanno fatto la storia del club Vincenzo Zucchini, Rocco Pagano, Stefano Borgonovo, Giorgio Repetto, Bruno Nobili, Giacomo Dicara, Andrea Carnevale, Gian Piero Gasperini, Roberto Rebonato e gli attuali componenti della nazionale italiana Marco Verratti, Lorenzo Insigne e Ciro Immobile.

E il miglior modo di festeggiare gli 80 anni delle squadra non poteva che essere il ritorno in serie A, in cui dovrà vedersela subito con le grandi del campionato maggiore. I bookmaker stanno iniziando a pubblicare le loro quote sul campionato serie A 2016/17 e Betstars ad esempio inserisce il Pescara tra quelle squadre che lotteranno per la salvezza. Tuttavia, come è noto, le quote pubblicate a luglio sono puramente indicative: occorre aspettare il termine del calciomercato e soprattutto l’inizio del campionato per vedere quali saranno le reali possibilità per il Delfino di giocarsi la permanenza in A. E in effetti la squadra del tecnico Massimo Oddo, si presenta ai nastri di partenza del campionato con un sistema di gioco consolidato e a tratti spettacolare ed un mix di giovani di prospettiva e giocatori d'esperienza a cui si stanno aggiungendo i nuovi acquisti già completati dal Presidente Sebastiani: Bizzarri, Biraghi, Cristante e Manaj. Ci sono insomma tutte le possibilità per sovvertire le quote estive dei bookmaker.

Per festeggiare nel migliore dei modi gli 80 anni della società, è stata creata una maglia celebrativa degli 80 anni della società realizzata in collaborazione con lo storico sponsor tecnico Erreà: modello retrò con colletto a polo e chiusura a lacci, è realizzata con uno sfondo bianco su cui è presente una banda a righe blu ed azzurre disposta in verticale sul lato sinistro della maglia. Nella parte sinistra della divisa è cucito il Delfino simbolo della società. La tenuta da gioco si completa con pantaloncini e calzettoni bianchi.

Una divisa che ha già esordito sul campo il 23 aprile 2016 nel match casalingo che ha visto gli abruzzesi affrontare il Brescia, a quel tempo rivale diretta per i playoff di Serie B. Match che ha visto vittorioso il Pescara, segno che la maglia ha portato fortuna e chissà, potrebbe portare bene anche in Serie A.

Redazione Independent

martedì 02 agosto 2016, 18:21

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
pescara calcio
storia
serie a
playoff
delfino
divise
Cerca nel sito

Identity

Food & Wine

di Benny Manocchia

Italian thanksgiving

Società

di Benny Manocchia

Il giornalismo secondo me

Società

di Benny Manocchia

Chi sono i Millenials?

Società

di Silvia Cipolloni

Wistleblowing!

Sport

di Benny Manocchia

Ciao Italia!