Penne. Polemiche su appalto pulizia

Annullata l'assegnazione dell'appalto degli impianti sportivi. Baldacchini chiede al sindaco D'Alfonso spiegazioni

Penne. Polemiche su appalto pulizia

PENNE. REVOCATO APPALTO PULIZIA IMPIANTI SPORTIVI. «Chiedo al sindaco Rocco D’Alfonso di fare chiarezza sulla determina n° 118 del 2013, a firma del dirigente dell’ufficio tecnico, Piero Antonacci, con la quale è stata annullata, dopo quattro mesi, l’assegnazione del servizio di custodia e di pulizia degli impianti sportivi di contrada Campetto alla cooperativa “Il Cerbiatto”». Lo chiede il coordinatore cittadino del Pdl, Antonio Baldacchini, che interviene sulla scelta del dirigente dell’Ufficio tecnico comunale di revocare la precedente determina n° 5 del 2013. «Perché il sindaco Rocco D’Alfonso ha dichiarato alla stampa che l’errore non è della “politica”, bensì di altri, quando si riferisce all’assegnazione dell’appalto diretto? Il primo cittadino farebbe meglio a chiarire la sua posizione e soprattutto egli dovrebbe spiegare perché solo dopo quattro mesi è stato annullato in autotutela l’aggiudicazione della gara alla cooperativa “Il Cerbiatto”, come si evince dalla determina n° 188 del 2013, per mancanza dei requisiti partecipativi». Il coordinatore cittadino del Pdl, Antonio Baldacchini, infine, chiede se l’amministrazione comunale di Penne abbia posto in essere il bando pubblico per l’assegnazione della custodia e pulizia degli impianti sportivi: «Siccome il servizio di appalto scade il prossimo 30 giugno – conclude Baldacchini – vogliamo conoscere se il delegato allo sport, Giancarlo Malachi, abbia predisposto il nuovo bando pubblico, oppure si procederà a una proroga dell’attuale appalto?».

Redazione Independent

 

martedì 14 maggio 2013, 13:49

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
penne
notizie
cronaca
news
d'alfonso
baldacchini
Cerca nel sito