Peluche e sorrisi anche al reparto di Oncoematologia Pediatrica di Pescara

I giocatori della Proger Chieti in visita all'ospedale di Pescara. Donati ai piccoli pazienti i Teddy Bear Toss

Peluche e sorrisi anche al reparto di Oncoematologia Pediatrica di Pescara

IL BASKET CHE CI PIACE. I peluche donati dal pubblico del PalaTricalle di Chieti il 21 dicembre 2014, in occasione del “Teddy Bear Toss” all’inizio della gara con Treviglio, sono serviti per strappare sorrisi anche nel reparto di Ematologia Pediatrica dell’Ospedale di Spirito Santo di Pescara. Dopo la visita del 23 gennaio scorso al reparto di Pediatria dell’Ospedale SS Annunziata di Chieti, quando il presidente Gianni Di Cosmo e sei giocatori avevano regalato sei sacche piene di pupazzi di stoffa ai piccoli degenti, questa bella e lodevole esperienza è stata replicata stamattina per i piccoli ricoverati nel nosocomio del capoluogo di Regione, in un reparto in cui i bimbi lottano contro l’avversario più difficile da sconfiggere: il cancro. Con il presidente Di Cosmo, il d.g. Michele Paoletti ed il t.m. Max Del Conte erano presenti con gli immancabili sacchi pieni di simpatici peluche: capitan Cardillo, gli americani Hamilton e Sollazzo, Ancellotti, Sergio e Di Giacomo. I “giganti” della Proger sono entrati nelle stanze del reparto come degli inattesi Babbo Natale fuori stagione, generando prima stupore e poi felicità tra i piccoli, che si son visti regalare i pupazzi dei tifosi teatini.

L'INIZIATIVA. L’ennesima iniziativa a sfondo sociale ideata dalla Proger Chieti, è stata resa possibile grazie alla collaborazione del primario del reparto pescarese, prof. Paolo Di Bartolomeo, del suo staff e dell’Associazione Genitori Bambini Emopatici (A.G.B.E.) di Pescara, che hanno subito appoggiato questo progetto che mira a portare una parentesi di buonumore a questi bimbi con problemi di salute. “La nostra Società – ha affermato il presidente Gianni Di Cosmo – è costantemente impegnata in iniziative che, mettendo a disposizione la cassa di risonanza che la serie A2 genera, possano aiutare chi più ha bisogno. Visitare un reparto come quello in cui il professor Di Bartolomeo ed il suo qualificato staff aiutano tutti i giorni i bambini a sconfiggere brutte malattie, è per noi una grande lezione di vita, oltre che un dovere al quale adempiamo con piacere. Sicuramente cercheremo di aiutare questo reparto con ulteriori iniziative in un futuro anche prossimo”.

LE PAROLE DEL PROFESSOR DI BARTOLOMEO. “Ringrazio la Proger Pallacanestro Chieti per questa visita – ha commentato il professor Di Bartolomeo –, davvero molto gradita. I giocatori hanno portato una ventata di allegria tra i bambini del nostro reparto Day Hospital con la distribuzione dei peluche. Sono veramente contento di questo binomio e spero davvero che possa crearsi una sorta di alleanza tra la nostra struttura e la Proger che dia vita ad iniziative anche in futuro”. 

Redazione Independent

lunedì 23 marzo 2015, 11:12

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
proger
ematologia
pescara
reparto
paolo di bartolomeo
valerio cecinati
giocatori
Cerca nel sito