Pasqua amara e da sfollati per migliaia di famiglie teramane

Ripristinata la fornitura in 6mila delle oltre 21mila utenze fuori uso. Allestita la cucina da campo in largo Madonna delle Grazie

Pasqua amara e da sfollati per migliaia di famiglie teramane

PASQUA E PASQUETTA AMARE PER MIGLIAIA DI FAMIGLIE TERAMANE. Sarà una Pasqua (ed una Pasquatta) amara e da sfollati per migliaia di famiglie di Teramo (salvi i quartieri di Colleparco e Cartecchio) alle prese da giovedì scorso con un disservizio alla linea del metano che ha determinato la sospesione dell'erogazione ad oltre 21mila utenze.

Migliaia di persone sono senza riscaldamento nè con la possibilità di cucinare ed avere acqua calda per un guasto sulla conduttura tra Villa Pavole e Torricella che sarebbe dipesa da calo di pressione in ingresso alla cabina di 2i Rete Gas. Enormi i disagi provocati ai ristoratori e commercianti che vedono così sfumare i loro affari (prenotazioni disdette, impossibilirtà a rispettare le forniture) durante le festività pasquali

I lavori di ripristino del servizio, con centinaia di tecnici impegnati a riattivare i contatori del gas manualmente - un'operazione che deve essere fatta alla presenza dei titolari delle abitazioni - sono iniziati. Oltre 6mila utenze delle 21mila sono state già riallacciate.

In largo Madonna delle Grazie a Teramo è stata allestita una cucina da campo, gestita dalla Protezione civile, che è in grado di fornire pasti caldi (da asporto) per 5-600 persone al giorno.

Sono stati attivati i numeri  in prefettura (0861. 259412 – 0861.259604, giorno e notte) e presso il Comune di Teramo (0861.324317, nella fascia oraria 7-21). C’è poi il numero delle emergenze della 2i Rete Gas: 800.900.806.

 

Redazione Independent 

 

 

sabato 19 aprile 2014, 12:42

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
teramo
enel
gas spa
villa pavole
torricella
colleparco
cartecchio
Cerca nel sito

Identity