Parolisi giudicato colpevole del omicidio Rea ma senza vilipendio

La Corte d'assise d'appello di Perugia che dovrà ricalcolare al ribasso la condanna a 30 anni di reclusione inflitta al caporalmaggiore

Parolisi giudicato colpevole del omicidio Rea ma senza vilipendio

PAROLISI IN CORTE D'ASSISE PER LO SCONTO SULLA CONDANNA.. Domattina la Corte d'Assise di Perugia che dovrà ricalcolare in appello il ribasso della condanna a 30 anni di reclusione inflitta a Salvatore Parolisi per avere ucciso la moglie Carmela 'Melania' Rea. Il procedimento è approdato nel capoluogo umbro in seguito alla decisione con cui la Cassazione, dello scorso 10 febbraio, la quale ha sì confermato la responsabilità nel delitto dell'ex caporalmaggiore dell'esercito ma per i giudici va eliminata l'aggravante della crudeltà.

NON C'E' STATO VILIPENDIO DEL CADAVERE. Lo scorso luglio, in uno stralcio della lettera scritta dal carcere di Castrogno a Teramo, il caporalmaggiore aveva respinto anche l'accusa di vilipendio oltre a quella del delitto: "Mi accusano di tutto, anche di essere tornato a Ripe sul posto dove e' stata ritrovata mia moglie, pero' non dicono ne' quando ne' come e sono certo che mai potranno farlo perche' in quel posto io non ci sono mai stato, come possono testimoniare tutti gli amici, i parenti, i famigliari e gli inquirenti".

Redazione Independent

martedì 26 maggio 2015, 13:51

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
parolisi
corte d\'assise
perugia
melania rea
vilipendio cadavere
pena
Cerca nel sito