Parla l'evaso, complici presi

Furto hard-disk all'Ipercoop (Sambuceto). I carabinieri vanno a prendere 17enne e 19enne di Ari

Parla l'evaso, complici presi

CHIETI. IDENTIFICATI STUDENTI COMPLICI. Sono stati identificati e denunciati, dai Carabinieri della Stazione di Sambuceto, i complici dello studente di 19 anni di Ari (CH) che, lo scorso 2 Marzo, fu arrestato dopo aver rubato degli hard disk all’interno del centro commerciale “Ipercoop” di San Giovanni Teatino. I Carabinieri hanno denunciato, con l’accusa di furto aggravato, altri due studenti di Ari (CH), rispettivamente di 17 e 19 anni, che riuscirono a dileguarsi prima dell’arrivo degli uomini dell’Arma. Nella circostanza, infatti, gli addetti alla sicurezza del centro commerciale “Ipercoop”, riuscirono a bloccare un solo studente che fu poi consegnato ai militari della Stazione di Sambuceto e tratto in arresto con l’accusa di furto aggravato.

IL GIOVANE "EVASO" INGUAIA I COMPLICI. Il giovane, peraltro, sebbene fosse stato posto agli arresti domiciliari su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, il lunedì successivo (l’arresto era avvenuto il sabato), invece di attendere l’arrivo dei Carabinieri per essere condotto in Tribunale e giudicato con rito direttissimo, era “evaso” per andare a scuola. Rintracciato poche ore più tardi nei pressi di Piazza San Giustino, dagli stessi carabinieri che erano andati a prelevarlo a casa, il 19enne era stato arrestato nuovamente con l’accusa di evasione

venerdì 15 marzo 2013, 11:21

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
giovane
evaso
furto
ipercoop
chieti
hard disk
minori
sambuceto
Cerca nel sito