Pallanuoto. Grande prova dei Marines

Alle Naiadi la formazione di coach Gobbi risponde presente: Tirrena sconfitta per 11 a 7

Pallanuoto. Grande prova dei Marines

PALLANUOTO. GRANDE PROVA DEI MARINES NELLA GARA VERITA'. Chiamata alla prova della maturità, la Original Marines Pescara Pallanuoto risponde “presente”. Al cospetto di una formazione laziale smaliziata e in un discreto momento di forma, i pescaresi centrano una vittoria importantissima se non decisiva ai fini della salvezza anticipata. 

L'ANALISI DELLA PARTITA. Primo tempo ben giocato dalla squadra di casa, che entra in acqua col piglio di chi sa che sono in ballo i punti della possibile tranquillità. Resta comunque un match equilibrato e ben giocato, perché in acqua la qualità non manca. Su tutti si eleva il bomber pescarese Andrea D'Aloisio, che non si accontenta quasi mai di segnare gol banali. Il periodo che “spacca” evidentemente la partita è il terzo, in cui la Original Marines accelera con decisione e va a +3, un calo di rendimento che fa addirittura infuriare l'allenatore della Tirrena Buffardi. Incredibile il tempo conclusivo, in cui si assiste prima a un'espulsione per brutalità comminata a Provenzano – con il team di Gobbi costretto all'inferiorità numerica per 4' come da regolamento – e poi a un altro rosso diretto a Serra, ma per gioco violento, a Serra. La Original Marines riesce a controllare bene il vantaggio, anche se la tensione si taglia a fette, quindi vittoria e salvezza assicurata. Alla fine si può festeggiare, è stata una vera “tosta” partita di pallanuoto.

TABELLINO: ORIGINAL MARINESE 11 TIRRENA 7

ORIGINAL MARINES: Zicolella, Micomonico, Di Ferdinando, Gabella, De Ioris 1, Dei Rocini, Magnante, Provenzano 1, Collini 2, D'Aloisio 5 (2 rigori), Gobbi E. 2, Iervese, Mambella. All. Gobbi M.
TIRRENA: Ricci, Gargiullo, Contestabile, Serra, Cardaccio, Pimpinelli, Cipolletti 2, Giacchini 1, Pucci 1, David 1, Camela, Pagliarini 2 (1 rigore), Barbaro. All. Buffardi.
Arbitro: Cataldi.
Parziali: 2-1, 3-3, 3-1, 3-2.
Note: spettatori 400 circa, superiorità numeriche Pescara 1-4 (+ 2 rigori realizzati), Tirrena 2-6 (+ 1 rigore realizzato), nel quarto tempo espulsi Provenzano (brutalità) e Serra (gioco violento).

Redazione Independent

sabato 11 maggio 2013, 18:45

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
orgininal
marines
pallanuoto
notizie
pescara
sport
Cerca nel sito

Identity