Orrore nel chietino: assassino di cani sorpreso ad uccidere

Intervento della Polizia Muncipale dopo la segnalazione dei volontari del canile che avevano denunciato la sparizione di tre cani. Il mostro è di Chieti

Orrore nel chietino: assassino di cani sorpreso ad uccidere

ORRORE NEL CHIETINO: ASSASSINO DI CANI COLTO SUL FATTO. Orrore a Chieti dove un cittadino teatino di 59 anni è stato sorpeso lungo il fiume Alento, in località Valle Para, a pochi metri del canile rifugio, mentre tentava di uccidere tre cani di 6/7 mesi, di taglia medio-piccola e di razza meticcia, chiusi all’interno di una sacca.

I cani, sequestrati dalla Polizia Municipale, sono stati sottoposti a visita presso il canile sanitario e in seguito trasferiti al canile rifugio mentre l’autore del reato è stato denunciato all’autorità giudiziaria.

Erano stati propro i volontari del canile rifugio di Chieti a denunciare la sparizione degli animali alla Centrale Operativa della Polizia Municipale. Di lì le indagini che hanno portato a scoprire il mostro ed ad incastrarlo alle sue responsabilità.

Redazione Independent

 

venerdì 10 aprile 2015, 15:49

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
uomo
cani
uccisi
fiume alento
valle para
notizie
denunciato
Cerca nel sito