Orrore a Balsorano (Aq): cuccioli gettati nel dirupo come a Sparta

Sono stati gli agenti della Guardia Forestale ad incastrare il responsabile. La Lega Nazionale per la Difesa del Cane chiede una pena esemplare

Orrore a Balsorano (Aq): cuccioli gettati nel dirupo come a Sparta

ORRORE A BALSORANO (AQ): CUCCIOLI GETTATI IN DIRUPO COME A SPARTA. “Uno scempio che ferisce nell’anima e per il quale vogliamo giustizia.", non trova quasi le parole il presidente di Lega Nazionale per la Difesa del Cane, Piera Rosati, di fronte ad un gesto di inaudita crudeltà.

Parliamo della barbara uccisione di tre esseri viventi, neonati, dei cuccioli di cane, un maschietto e due femminucce di circa tre mesi, gettati in un dirupo dal loro stesso proprietario a Balsorano (AQ).

Sono stati gli agenti dl Corpo Forestale dello Stato a risalire all'autore dell'animalicida, il quale ha anche confessato di aver infierito sui cagnolini prima picchiandoli con un bastone, poi legandoli con dei lacci di nylon attorno al collo e infine buttandoli giù da una scarpata vicina a una sua proprietà.

Adesso la LNDC auspica una condanna esemplare per l'uomo ai sensi della Legge 189 del luglio 2004 che prevede la reclusione da quattro mesi a due anni, per "chiunque, per crudeltà o senza necessità, cagiona la morte di un animale". 

Redazione Independent

giovedì 19 febbraio 2015, 18:58

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
balsorano
cuccioli
burrone
legna nazionale per la difesa del cane
iera rosati
notizie
Cerca nel sito