Polizia: operazione "Tom Tom"

Scovata una organizzazione dedita alle truffe con le auto: in manette 23 persone. Il capo un rom di Montesilvano

Polizia: operazione "Tom Tom"

FALSO E RICETTAZIONE - La Polizia Stradale di Pescara ha scoperto un sodalizio criminale legato al commercio di avutovetture. Il bilancio: 14 persone sono finite in manette, 5 ai domiciliari e 3 con l'obbilgo di dimore. Per tutti l'accusa è falso e ricettazione per l'acquisto di autoveicoli in numerose province italiane. A capo dell'organizzazione sembrerebbe esserci un rom, residente a Montesilvano, Vincenzo Bevilacqua, 51 anni. Le misure sono state richieste dal Sostituto Procuratore Annalisa Giusti ed emesse dal G.I.P. presso il Tribunale di Pescara Gianluca Sarandrea

COME OPERAVANO - La banda di Rom falsificava documenti e assegni per l'acquisto di autoveicoli raggirando i proprietari, rintracciati su internet o sui giornali. Molte autovetture, poi, finivano all'estero: anche in Lituania, Germania e Bulgaria. Secondo il comandante della Polstrada di Pescara, Silvia Conti, il volume di affari rintracciato al momento supera il milione di euro e sono stati ritrovati per ora 55 veicoli.

IN CARCERE O AI DOMICILIARI O CON L'OBBLIGO DI DIMORA - Oltre Vincenzo Bevilacqua, Costantino Bevilacqua, 21 anni di Montesilvano, Maria Michelina Santeramo, 42 anni, di Montesilvano, Alessandro Marcucci, 27 anni, di Montesilvano, Antonio Lamberti, 47 anni di Pontecagnano Faiano (Salerno), Massimo Mergiotti, 42 anni, di Montesilvano (Pescara), Manuela Di Lello, 28 anni, di Montesilvano, Pamela Di Lello, 26 anni, di Montesilvano, Mauro Tummolo, 25 anni, di Lavello (Potenza), Donato Caputo, 56 anni, di Rionero in Vulture (Potenza), Aurelio Crisante, 54 anni di Montesilvano, Mattia Ferri, 25 anni di Montesilvano, Angelica Ferretti, 26 anni, di Montesilvano e Augusto Raffaele, 49 anni, di Battipaglia. Agli arresti domiciliari, invece, per Floriano Ulisse, 58 anni, di Montesilvano, Michele Fasano, 33 anni, di Colliano (Salerno), Rosanna Branca, 38 anni, di Rionero in Vulture, Nicola Colaianni, 41 anni di Lavello. Obbligo di dimora per Simone Di Gregorio, 33 anni, di Atessa; Francesco Marino, 41 anni, di Cerignola; Vincenzo Cirella, 42 anni, Termoli. Obbiligo di presentazione alla polizia giudiziaria: Pizzicoli Angela di Apricena.

Redazione Independent

venerdì 16 marzo 2012, 14:47

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
truffe
manuela di lello
alessandro marcucci
massimo mergiotti
montesilvano
angelica ferretti
auto
pescara
chieti
pamela di lello
riciclaggio
internet
maria michelina santeramo
giornali
notizie
importate
annalisa giusti
gianluca sarandrea
Cerca nel sito

Identity