Indagine DDA L'Aquila su traffico "sospetto" di rifiuti nel chietino

Nel mirino Depuracque srl e Consorzio di Bonifica Centro che gestiscono gli impianti di depurazione nella zona Selvaiezzi di Chieti Scalo

Indagine DDA L'Aquila su traffico "sospetto" di rifiuti nel chietino

INDAGINDE DDA L'AQUILA SU TRAFFICO SOSPETTO DI RIFIUTI NEL CHIETINO. Indagine della Direzione Distrettale Antimafia di L'Aquila su traffico sospetto di rifiuti nella provincia di Chieti. Questa mattina all'alba 80 militari del Corpo Forestale dello Stato di Chieti e Pescara hanno dato esecuzione a decreti di ispezione, perquisizione e sequestro nei confronti della Depuracque srl e del Consorzio di Bonifica Centro, che gestiscono gli impianti di depurazione nella zona Selvaiezzi di Chieti Scalo. Dalle indagini sarebbe emerso un traffico illecito di rifiuti che sarebbero stati accettati in assenza delle necessarie analisi e smaltiti con errate modalità. I reati sarebbero stati commessi di concerto con alcune ditte esterne, provenienti da diverse regioni italiane, che hanno conferito rifiuti liquidi, anche altamente inquinanti, agli impianti di Chieti Scalo. Gli illeciti al momento ipotizzati sono il traffico illecito di rifiuti ed il disastro ambientale.

Redazione Independent

mercoledì 02 dicembre 2015, 14:14

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
traffico rifiuti
illecito
dda l\'aquila
zona salvaiezzi
scarichi
depuracque srl
consorzio bonifica
chieti scalo
Cerca nel sito