Operaio di Guardiagrele muore dopo volo di 10 metri: stava bonificando eternit

La tragedia questa mattina a San Giovanni Teatino. Sequestrato il capannone in cui si è verificato l'incidente

Operaio di Guardiagrele muore dopo volo di 10 metri: stava bonificando eternit

OPERAIO 44ENNE MUORE A SAN GIOVANNI TEATINO PRECIPITANDO DAL TETTO DI UN CAPANNONE. Ancora una morte bianca. Ancora una tragedia insopportabile sul lavoro questa mattina, a San Giovanni Teatino, dove un uomo di 44 anni, Maurizio D'Ottavio, ha perso la vita precipitando dal tetto di un capannone industriale. Per l'uomo, operaio di una ditta specializzata di Pescara, non c'è stato nulla da fare. Troppo gravi le ferite riportate in seguito al cedimento improvviso di una lastra di eternit che copre la struttura. La vittima era originaria di Guardiagrele ma era residente a Francavilla al Mare. Subito soccorso dal 118 è stato trasportato all'ospedale di Pescara dove però è morto poco dopo il ricovero. I carabinieri della Compagnia di Chieti, giunti sul posto per i rilievi, hanno sottoposto a sequestro la porzione di capannone in cui si è verificato l'incidente. La Procura della Repubblica di Chieti ha disposto l'autopsia.

Redazione Independent

mercoledì 01 giugno 2016, 17:17

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
operaio morto
maurizio d\'ottavio
guardiagrele
eternit
capannone san giovanni teatino
Cerca nel sito

Identity