Omicidio Vasto: chiesto il "rito abbreviato" condizionato per l'assassino. Udienza il 10 marzo

I legali di Fabio Di Lello hanno preannunciato la richiesta condizionata alla perizia psichiatrica ed alla premeditazione del delitto

Omicidio Vasto: chiesto il "rito abbreviato" condizionato per l'assassino. Udienza il 10 marzo

OMICIDIO VASTO: CHIESTO IL RITO ABBREVIATO PER L'ASSASSINO. UDIENZA IL 10 MARZO. I legali di Fabio Di Lello, il panettiere 34enne accusato di omicidio volontario premeditato per avere sparato e ucciso il 21enne vastese Italo D'Elisa, hanno preannunciato la richiesta di rito abbreviato condizionato a perizia psichiatrica e all'esclusione della premeditazione del delitto. "L'imputato - ha sostenuto la difesa condotta da Giovanni Cerella e Pierpaolo Andreoni - ha acquistato la pistola sei mesi prima del delitto perche' era intenzionato ad usarla contro se stesso". Nel frattempo questa mattina, nel processo in Corte d'Assise, a Lanciano, i familiari di D'Elisa - hanno presentato la costituzione di parte civile patrocinati dagli avvocati Pompeo Del Re e Gianrico Ranaldi. La prossima udienza è stata fissata per il 10 marzo.

Redazione Independent

giovedì 02 marzo 2017, 14:36

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
omicidio vasto
fabio di lello
ergastolo
giampiero di florio
italo d\'elisa
notizie vasto
Cerca nel sito

Identity

Persone

di Francesco Mimola

Auguri Papali

Satira

di Ettore Ferrini

Il Referendum del Ferrini

Società

di Francesco Mimola

Into The Trump