Omicidio Pasquetta. Ergastolo all'assassino di Adele Mazza

La donna venne fatta a pezzi ed abbandonata in una scarpata alla periferia est di Teramo dal suo ex convivente, Romano Bisceglie

Omicidio Pasquetta. Ergastolo all'assassino di Adele Mazza

OMICIDIO PASQUETTA 2010. ERGASTOLO ALL'ASSASSINO DI ADELE MAZZA. Condanna all'ergastolo ed isolamento diurno per sei mesi. Questo il verdetto dei giudici della Corte d'Assise d'Appello dell'Aquila per Romano Bisceglia, il teramano che nel 2010 uccise e fece a pezzi Adele Mazza, 49enne sua ex convivente. Il corpo di Adele Mazza venne trovato in una scarpata di via Franchi, alla periferia est di Teramo

L'ambulante aveva preso, lo scorso 5 novembre, in primo grado 30 anni (leggi qui), accolta dunque la richiesta di inasprimento della pena della pubblica accusa. La corte togata e popolare ha infatti riconosciuto a Bisceglia l'aggravante dell'omicidio per motivi futili e abietti.

Redazione Independent

sabato 12 luglio 2014, 14:38

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
adele mazza
romano bisceglia
ambulante
omicidio
teramo
notizie
condanna
Cerca nel sito