Occupano una casa inagibile, 4 denunce all'Aquila

Nei guai sono finiti tre bulgari e una romena. Avevano trovato un tetto in un'abitazione terremotata

Occupano una casa inagibile, 4 denunce all'Aquila

VIVEVANO NELLA CASA INAGIBILE. Senza fissa dimora, hanno scelto probabilmente L'Aquila perche' avrebbero avuto la possibilita' di trovare un tetto in una delle tante case inagibili a causa del terremoto: si tratta di tre bulgari e una romena, tutti denunciati.

IL FATTO. Nella giornata di ieri, gli agenti della Squadra volante della Questura dell'Aquila durante un servizio di controllo sul territorio, soprattutto nelle vie del centro storico della citta' dove la ricostruzione deve ripartire e per questo preda di ladri, in via San Gabriele dell'Addolorata hanno visto uscire da uno stabile non abitato una giovane che e' stata immediatamente fermata.

LE DENUNCE. A quel punto la polizia ha identificato la donna in P.Z.C., di 32 anni, di nazionalita' romena. Una volta all'interno dell'edificio, gli agenti hanno individuato e identificato altre tre persone: H.V. di 61 anni, V.T. di 19 e A.Y. di 48, tutti di nazionalita' bulgara. I quattro stranieri sono stati denunciati per invasione di terreni ed edifici altrui e per inottemperanza all'ordine dell'autorita'. Durante il sopralluogo nell'appartamento gli agenti hanno trovato, all'interno delle stanze, letti rifatti, panni stesi e oggetti da bagno.

Redazione Independent

martedì 26 agosto 2014, 08:22

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
polizia
denunce
terremoto
sisma
laquila
cronaca
Cerca nel sito