Occorre riflettere

ll presidente Mattarella ha detto che e' "tutto in aria", dopo la prima consultazione con i partiti che potrebbero formare il nuovo governo italiano

Occorre riflettere

OCCORRE RIFLETTERE. ll Presidente Mattarella ha detto che e' "tutto in aria", dopo la prima consultazione con i partiti che potrebbero formare il nuovo governo italiano. Cosi' ha chiesto pochi giorni di riflessione sia ai partiti che a se stesso. Penso (ma sbagliero') che Mattarella non abbia intenzione di rimandare tutto a una nuova elezione. Lui, piu' di altri, capisce che si sta ripetendo il deja vu di tempo fa. Occorre riflettere. Mattarella pensera': e se suggerissi cosi? Potrebbe essere la soluzione... No, cosi' no, ho  capito  che quei due si odiano. Oppure potrei suggerire... no, lasciamo che facciano i partiti. Intanto i leader dei partiti hanno ancora pochi giorni per cambiare idea. Gia', perche' in fondo si tratta proprio di "cambiare idea". Una cosa quasi impossibile, ma sapete cosa dicono: in politica tutto puo' cambiare (ed infatti spesso cambia) Berlusconi dovrebbe cacciare Salvini e unirsi al Pd, ho letto. Non credo. Non ha nulla da guadagnare, ma diventerebbe il servetto della sinistra con la maggioranza dei poteri. Ma Salvini e Di Maio? Non erano loro i due in vetta alla lotta? Si', senonche' sia Salvini che Di Maio insistono su un punto: saro' io il premier. Ma come si sa, puo' esserci solo un Presidente del Consiglio alla volta. Pero' lasciamo che riflettano, che si insultino ancora un po' sui giornali, alla tv; alla fine forse ci sara' un terreno habemus papam (almeno per un annetto?).

Benny Manocchia

venerdì 06 aprile 2018, 04:22

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
mattarella
presidente del consiglio
premier
salvini
di maio
berlusconi
governo
Cerca nel sito