Occhio (ai fire works)

Vademecum della Questura sulla nuova normativa per gli esplosivi. Ai commercianti: botti vietati ai minorenni

Occhio (ai fire works)

LA QUESTURA: NUOVA NORMATIVA PER GLI ESPLOSIVI. Con Decreto Ministeriale, in vigore dall’11 settembre 2011, è stata stabilita l’abolizione del concetto di libera vendita per i prodotti pirotecnici. Da tale data, pertanto, i commercianti che detengono scorte di tali prodotti (ad esempio fontane, bengala, bottigliette a strappo, lancia coriandoli, fontane per torte, petardini da ballo, bacchette scintillanti e simili, trottole, girandole, palline luminose, razzi, petardi etc) possono procedere alla vendita degli stessi esclusivamente a persone maggiorenni che esibiscano un documento di identità.

LO SCHEMA SINTETICO. Per completezza si schematizzano le regole che sottendono alla vendita di prodotti esplodenti o pirici classificati.Prodotti di IV Cat.: vendibili esclusivamente negli esercizi autorizzati dal Prefetto a soggetti maggiorenni titolari di N.O. o licenza in materia di armi; gli estremi del titolo autorizzatorio, come i dati relativi ai prodotti venduti, vanno riportati sul registro di carico e scarico del materiale. Prodotti di V Cat. Gruppo “C": vendibili esclusivamente negli esercizi autorizzati dal Prefetto a soggetti maggiorenni, previa esibizione di documento di identità, i cui estremi andranno annotati, unitamente alla quantità e qualità del prodotto venduto sul registro di carico e scarico. Prodotti di V cat. Gruppo “D” ed “E”: vendibili esclusivamente a soggetti maggiorenni previa esibizione di documento di identità; non vi è obbligo di registrazione; la vendita, consentita negli esercizi commerciali, è prevista anche in forma ambulante previa acquisizione di licenza commerciale;

L'APPELLO AI GIOVANI E COMMERCIANTI. La Polizia vuole richiamare l’attenzione dei commercianti ma, soprattutto, dei giovani che in questo periodo sono soliti acquistare ed utilizzare prodotti esplodenti. Ricordiamo che i contravventori, siano essi venditori o acquirenti, e quindi anche il semplice possessore, commettono un reato per il quale si prevedono sanzioni di particolare gravità. Si rammenta infine il rischio elevato derivante dal maneggio inconsapevole dei giochi pirici, causa anno dopo anno, di gravi incidenti che, purtroppo, il più delle volte vedono coinvolti i giovani. Il Questore si affida alla responsabilità di tutti affinchè anche per questa notte di fine anno, come per quella del 2011, non si registrino ferite da arma da fuoco o da materiale esplodente nella nostra Provincia. Tutte le Forze di Polizia nei prossimi giorni saranno impegnate anche per i dovuti controlli nello specifico settore.

Redazione Independent

giovedì 20 dicembre 2012, 11:06

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
botti
normativa
esplosivi
vendita
incidenti
capodanno
Cerca nel sito

Identity

Società

di Benny Manocchia

Il giornalismo secondo me

Società

di Benny Manocchia

Chi sono i Millenials?

Società

di Silvia Cipolloni

Wistleblowing!

Sport

di Benny Manocchia

Ciao Italia!