Numeri in crescita per Aeroporto d’Abruzzo ma la 'grana' è il marketing

Nel periodo da gennaio-agosto 2015 hanno volato 395.296 passeggeri: un incremento del 6,3% rispetto al cluster degli aeroporti con un traffico inferiore al milione di passeggeri

Numeri in crescita per Aeroporto d’Abruzzo ma la 'grana' è il marketing

NUMERI IMPORTANTI PER AEROPORTO D'ABRUZZO MA LA GRANA E' IL MARKETING. Sono 395.296 i passeggeri registrati ad oggi, contro i 371.871 del 2014; un risultato in linea con l’andamento positivo del Pescara-Fiumicino che si afferma su una media di 30-31 passeggeri per volo, con un dato mensile pari a circa 5.500 unità, rispondendo favorevolmente ad aspettative e previsioni. Il traffico sul network nazionale e internazionale ha evidenziato un andamento generale soddisfacente sia per i voli domestici (Bergamo, Linate e Fiumicino) sia per quelli internazionali (Barcellona, Bruxelles, Parigi, Francoforte, Londra, Dusseldorf, Tirana.) Esito favorevole per l’attività charteristica della “summer” appena conclusa, con alti coefficienti di riempimento dei voli diretti verso le isole greche Mykonos e Corfù.
Anche il mese di settembre conferma una buona performance, con un incremento pari a +13%, facendo registrare così una crescita ulteriore del +7,13% nel progressivo gennaio-settembre. Dunque l’Aeroporto d’Abruzzo si impone nel progressivo gennaio-agosto 2015 con un incremento pari al + 6,3% rispetto al cluster degli aeroporti con un traffico inferiore al milione di passeggeri, il cui indice del corrispondente periodo si attesta sul + 0,9%.

Secondo il presidente della Saga Nicola Mattoscio “"le performance confermano la validità delle nuove scelte strategiche della Saga. Risultano efficaci le funzioni di Fiumicino come hub di riferimento primario soprattutto per i transiti intercontinentali e continentali, e quelle di Linate come ulteriore hub sempre per i transiti internazionali oltre che per i collegamenti 'point to point'. Inoltre, comincia a delinearsi un progressivo riequilibrio tra i flussi della tipologia 'low cost' e di quella 'business'. Nell'insieme – conclude Mattoscio - i dati fanno ben sperare per il raggiungimento dell'obiettivo della sostenibilità finanziaria dell'aeroporto, in linea con gli aggiustamenti previsti dal nuovo Piano industriale della società di gestione”.

Prossimo step, nella “vision” della società aeroportuale è prefissato l’obiettivo del conseguimento della soglia di 600.000 passeggeri.

Ma c'è una grana: ovvera quella del finanziamento del piano marketing di SAGA i cui conti sono da bollino rosso che necessita una terza ricapitalizzazione consecutiva ritenuta illegale dall'ex componente del cda Emilio Isidoro. Che succederà?

Redazione Independent

venerdì 09 ottobre 2015, 13:04

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
aeroporto abruzzo
traffico
cluster
passeggeri
2015
ryanair
piano marketing
emilio isidoro
Cerca nel sito