Novantaquatto minuti condizionati dai biancazzurri e dall'arbitro

Il Trapani passa all'Adriatico grazie ad una rete di Gambino. Deludente prova della rosa del Delfino: via Marino?

Novantaquatto minuti condizionati dai biancazzurri e dall'arbitro

Due espulsioni evitate di comminare al Trapani, un cartellino rosso sventolato sotto il naso di Rizzo, un calcio di rigore non dato in favore del Pescara per un fallo di mano in area trapanese, una traversa di Ragusa, un palo si Caprari, Nordi che respinge l'impossibile. Questo è quanto accaduto allo stadio Adriatico dove passa il Trapani, coadiuvato dall'arbitro Fabbri di Ravenna, vero dodicesimo in campo in favore della compagine sicula. Di tutto e di più in questi novantaquattro minuti caratterizzati sì da un errato approccio alla gara da parte dei biancazzurri di Marino, che si sono ripresi solo alla metà della prima frazione, ma anche e soprattutto molto da recriminare per Balzano & C.

Match vibrante soprattutto nella seconda fase durante la quale l'arbitro Fabbri, che sembrava aver dato il meglio del peggio inizialmente, si esalta. E così i 'legni' a difesa della porta di Nordi, vero gatto sciolto in mezzo al campo.

Questa partita ha evidenziato i limiti del Pescara lì davanti: Maniero, e soprattutto Sforzini nel finale, non incidono e la casualità delle giocate è tipica di una squadra ricca di individualità, ma povera di coesione. Pescara risucchiato in classifica e sempre più distante dal momento magico che aveva caratterizzato il novembre e il dicembre 2013. Sembra quasi di essere tornati indietro nel tempo, quando i biancazzurri non riuscivano a fare la O con il bicchiere, quindi serve una svolta, anche e soprattutto psicologica. Restiamo in attesa che mister Marino s'inventi come dare una scossa alla squadra, magari ripetendo il miracolo che aveva riportato in auge in classifica gli adriatici. Sabato prossimo a Crotone sarà durissima...

 

PESCARA 0

TRAPANI 1

52' Gambino

Pescara: Belardi, Zauri, Schiavi, Cosic (70' Caprari), Balzano, Rizzo, Brugman, Rossi, Politano (46' Bovo), Maniero (75' Sforzini), Ragusa. In panchina: Pelizzoli, Salviato, Cutolo, Bocchetti, Nielsen, Fornito. All. Marino

Trapani: Nordi, Garufo, Pagliarulo, Terlizzi, Rizzato, Basso (85' Pacilli), Caccetta, Pirrone, Nizzetto, Gambino (65' Mancosu), Iunco (73' Abate). In panchina: Marcone, Daì, Priola, Feola. All. Boscaglia

Ammoniti: Gambino, Pirrone, Ragusa, Abate, Balzano, Pacilli

Espulso: 38' Rizzo

Arbitro: Michael Fabbri di Ravenna. Assistenti: Marco Avellano di Busto Arsizio e Giovanni Colella di Padova. IV Uomo: Alessandro Greco di Lecce

Fernando Errichi

sabato 01 febbraio 2014, 17:43

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
pescara
trapani
arbitro
espulsione
tabellino
rizzo
Cerca nel sito