Nonno "pusher" arrestato a Zanni con venti grammi di coca e venti di mannite

La Polizia ha arrestato in flagranza di reato, per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio, O.C., 80 anni, pregiudicato pescarese, commerciante in pensione

Nonno "pusher" arrestato a Zanni con venti grammi di coca e venti di mannite

NONNO PUSHER ARRESTATO A ZANNI PER SPACCIO DI COCA. La Polizia ha arrestato in flagranza di reato, per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio, O.C., 80 anni, pregiudicato pescarese, commerciante in pensione.

Nell’abitazione dell’uomo, nel quartiere “Zanni”, che da tempo era meta di tossicodipendenti anche di una certa età, gli agenti della Squadra Mobile hanno sequestrato, nascosti nelle tasche dei vestiti appesi nell’armadio della camera da letto, quasi venti grammi di cocaina e altri venti grammi di mannite ed un coltello utilizzato per la preparazione delle dosi.

La droga, evidentemente destinata alla vendita, era già suddivisa in dosi. Inoltre la presenza di sostanza da taglio non lascia spazio a molti dubbi. O.C. annovera diversi precedenti specifici nel suo curriculum, ed infatti era stato già arrestato nel gennaio del 2007, insieme ad altre undici persone, nell’ambito di un’altra operazione antidroga, condotta analogamente dalla Squadra Mobile.

Adesso è agli arresti domiciliari in attesa di essere interrogato dal magistrato.
Redazione Independent

venerdì 23 marzo 2018, 14:28

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
pescara
spaccio
zanni
pusher
notto
ultime notizie
Cerca nel sito