Non piu' la mascotte d'Europa

Trump ha abbracciato Conte e lo ha invitato alla Casa Bianca per una visita. Ma Francia, Germania e altre nazioni del vecchio continente si sono incazzate...

Non piu' la mascotte d'Europa

NON E' PIU' LA MASCOTTE D'EUROPA. La verita' e' che i nostri "cugini d'Oltralpe" sono in realta' fratelli-coltelli. Non e' una novita'. I miei ricordi si rifanno a quando ero un ragazzotto e sentivo dire i francesi (che venivano  spesso a godere le bonta' della nostra spiaggia) che ci chiamavano "macherun", e anche sporchi ubriaconi. Di contro, i maschi abruzzesi si divertivano con le francesine, sempre pronte e spesso ansiose. Dopo tanti anni non e' cambiato molto. La Francia, i francesi, detestano gli italiani e oggi Macron fa la voce grossa con il premier italiano Conte. Perche'? Perche' al G7 in Canada, Conte "si e' permesso" di ricordare al resto dei cinque che Trump non aveva tutti i torti per quanto riguarda la differenza dei dazi USA-Europa. Trump ha abbracciato Conte e lo ha invitato alla Casa Bianca per una visita. Ma Francia, Germania e altre nazioni del vecchio continente si sono incazzate. L'Italia, ancora una volta l'Italia, hanno urlato. E allora noi urliamo: 'magnacci' del nord Europa, che date sempre le colpe all'Italia, stavolta prenderete schiaffi in faccia perche' il nuovo governo (con giovani che non hanno paura) non sara', come nel passato, la vostra mascotte. Percio', accettate la nuova posizione dello stivale d'Europa, con la nostra speranza che questo governo duri.

Benny Manocchia (USA)

mercoledì 13 giugno 2018, 13:09

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
italia
francia
macron
g7 canada
conte
dazi
trump
europa
polemica
Cerca nel sito