Noie per D'Alfonso. Ad Abruzzo Civico non piace la Triade

Ai tavoli politici con gli alleati il governatore d'Abruzzo si è seduto con Paolucci-Lolli-D'Alessandro. Il dubbio: con quale ruolo

Noie per D'Alfonso. Ad Abruzzo Civico non piace la Triade

NOIE IN VISTA PER IL GOVERNATORE D'ABRUZZO. L'ALLEATO ABRUZZO CIVICO CONTRO LA TRIADE. "I consiglieri regionali di Abruzzo Civico sono stati invitati, oggi, a Pescara , come tutti gli eletti nella maggioranza di cetrosinistra, a colloqui individuali che si sarebbero dovuti svolgere con il Presidente della Giunta, Luciano D'Alfonso, per conoscere le valutazioni di ognuno in vista delle prossime decisioni da prendere. Agli incontri con i singoli consiglieri, D'Alfonso si è presentato - inaspettatamente e in modo istituzionalmente improprio - con Silvio Paolucci , Giovanni Lolli e Camillo D'Alessandro , che non si è capito quale ruolo avessero in quella sede. Non pensiamo che il Presidente sia stato "commissariato" dagli esponenti del suo partito, ma è bene si sappia che Abruzzo Civico, fedele al mandato ricevuto dagli elettori, non accetterà impostazioni da direttorio partitico, e svolgerà un ruolo di vigilanza e di stimolo critico per un radicale cambio di passo nelle scelte e nei metodi di governo della nostra regione." Questo il comunicato del Direttivo e dei consiglieri regionali di Abruzzo Civico inviato alla stampa.

Redazione Independent

lunedì 09 giugno 2014, 19:37

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
abruzzo civico
d'alfonso
d'alessandro
lolli
paolucci
Cerca nel sito