NoTriv mette fretta alla politica: "Referendum delle Regioni entro 30 settembre"

L'articolo 75 della Costituzione consentirebbe annullamento norma Decreto Sviluppo. Di Salvatore invita a non perdere tempo

NoTriv mette fretta alla politica: "Referendum delle Regioni entro 30 settembre"

NOTRIV: "ACCELERARE SUL REFERENDUM DELLE REGIONI". 'Il quesito referendario contro le trivelle deve essere presentato entro il 30/9: tutti i consigli regionali devono votare la stessa delibera, quindi ogni ritardo è colpevole''. Lo ha spiegato oggi Enzo Di Salvatore, del Comitato Nazionale No Triv, ed invita a ''non perdere tempo, come è successo in Abruzzo, a sottoscrivere la stessa richiesta referendaria di abrogazione del Decreto Sviluppo, per restituire ai cittadini il diritto di scegliere''.

A questo punto, infatti, lo strumento indicato nell'articolo 75 della Costituzione rappresenta l'unica soluzione efficace per fermare la deriva petrolifera nel mare Adriatico.

Redazione Independent

venerdì 14 agosto 2015, 13:12

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
referendum
regioni
costituzione
raccolta firme
art 75
decreto sviluppo
Cerca nel sito