Ninetto Davoli a Vasto: "La pubblicità è stata la mia fortuna"

"Il volto del garzone in bici per la pubblicità dei cracker è stata la mia grande fortuna", ha detto l'attore ieri al Vasto Film Festival

Ninetto Davoli a Vasto: "La pubblicità è stata la mia fortuna"

DAVOLI PREMIATO A VASTO. "Il volto del garzone in bicicletta per la pubblicita' dei cracker e' stata la mia grande fortuna". Così Ninetto Davoli, interprete di tante pellicole di Pier Paolo Pasolini, ha esordito davanti al pubblico del 19° Vasto Film Festival, aperto ieri sera dalla proiezione di fotogrammi di film di Robin Williams. Davoli ha ricevuto a Vasto un premio alla carriera.

L'attore, primo grande ospite della kermesse che durera' quattro giorni nei cortili di Palazzo d'Avalos, ha ricordato il suo incontro del tutto casuale con Pasolini - al quale la rassegna dedica quest'anno una sezione speciale - che lo indusse ad abbandonare l'attivita' di falegname per fare l'attore attore. Non e' mancato il ricordo di Toto', con cui Davoli lavoro' in "Uccellacci e Uccellini".

"E nel film 'Il Vangelo secondo Matteo - ha detto l'interprete romano - ho svolto un piccolissimo ruolo che mi ha permesso di guadagnare la pensione". Il sindaco di Vasto, Luciano Lapenna, ha consegnato a Davoli la statuetta della Bagnante come premio alla carriera. "E' d'argento! Allora potrebbe sempre tornare utile", ha scherzato Davoli, che indossava camicia bianca e pantalone rosso come i colori del gonfalone di Vasto. Il programma della seconda giornata prevede l'incontro con Nicolas Vaporidis, Elisa Amoruso, Carmine Amoroso e Chiara Caselli.

Red. Spett.

venerdì 22 agosto 2014, 17:00

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
ninetto
davoli
cinema
cultura
vasto
Cerca nel sito

Identity

Attualità

di Benny Manocchia

Se questa è Europa

Società

di Benny Manocchia

Americani senza Dio

Food & Wine

di Benny Manocchia

Italian thanksgiving

Società

di Benny Manocchia

Il giornalismo secondo me

Società

di Benny Manocchia

Chi sono i Millenials?