Nigeriano convinto di aver vinto 18milioni al Superenalotto si trasforma in "stalker"

Vittime delle persecuzioni una 75enne, titolare di una ricevitoria a Silvi, e la figlia. Le molestie nascevano da una schedina giocata nel 2015

Nigeriano convinto di aver vinto 18milioni al Superenalotto si trasforma in "stalker"

NIGERIANO DIVENTA "STALKER"  PERCHE' CONVINTO DI AVERE VINTO 18MILIONI AL SUPERENALOTTO . E' una storia che ha dell'incredibile e, molto verosimilmente, anche della follia alla basa. Parliamo dell'intervento di polizia avvenuto, ieri pomeriggio, a Silvi presso una ricevitoria gestita da una 75enne e dalla figlia. Le donne hanno chiamato le forze dell'ordine perchè esasperate dalle continue vessazioni e minacce da parte diun cittadino nigeriano convito di avere vinto la somma di 18 milioni di euro al Superenalotto. 

L'uomo, residente a Rieti,  con regolare permesso di soggiorno, si era già reso protagonista di diversi episodi di collera, sempre riferibili alla famosa giocata della vita, finchè nel 2015 era stato stato arrestato e  colpito da due  provvedimenti di divieto di dimora in Silvi.

Ora, per il il 36enne, si sono aperte le porte della  Casa Circondariale di Teramo a disposizione del Sost. Proc. Dott.ssa Greta Aloisi. 

Redazione Independent

venerdì 14 ottobre 2016, 13:02

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
superenalotto
atri
ricevitoria
nigeriano
salker
Cerca nel sito

Identity