Niente Bandiera Blu a Francavilla al Mare. Luciani medita azione legale contro Aca

E' scontro tra il primo cittadino uscente e l'Azienda Acquedottistica: "

Niente Bandiera Blu a Francavilla al Mare. Luciani medita azione legale contro Aca

FRANCAVILLA AL MARE: SCONTRO LUCIANI ACA PER LA BANDIERA BLU MANCATA. "Nell’anno migliore per il nostro mare dati alla mano, giunge la notizia della mancata assegnazione della Bandiera Blu 2016. Onde evitare la solita cagnara “politica” fatta di accuse e demagogia, mi preme sottolineare che questa situazione è figlia dei rilievi dello scorso anno. Per questa stagione, infatti, le analisi dell’Arta attestano una ECCELLENTE qualità delle acque del mare di Francavilla, a testimonianza della bontà dell’operazione “Mare limpido” portata avanti con forza dall’Amministrazione Comunale. La non assegnazione della Bandiera Blu è purtroppo figlia dei tardivi interventi dell’ACA, seppur importanti, sui due depuratori presenti in Città. Il rilancio turistico che stiamo portando avanti fin dal 2011, è stato quindi macchiato da inadempienze da parte di ACA che si sono protratte per troppo tempo. Al riguardo, stiamo valutando la possibilità di intentare un’azione risarcitoria nei confronti dell’ACA". Questo il post facebook del primo cittadino uscente di Francavilla al Mare Antonio Luciani.      

LA REPLICA DELL'ACA. "Francavilla quest'anno non ha ottenuto la bandiera blu che, ricordiamo, la Fee, Foundation for Environmental Education (Fondazione per l'Educazione Ambientale) assegna secondo criteri ambientali e turistici ben definiti tra i quali la qualità delle acque di balneazione ma anche la depurazione delle acque reflue, la gestione dei rifiuti, la regolamentazione del traffico veicolare, la sicurezza ed i servizi in spiaggia. Prima di prospettare azioni risarcitorie che potrebbero rivelarsi illusorie, sarebbe opportuno verificare in concreto quali sono le effettive responsabilità e vedere se ciascuno degli Enti abbia fatto tutto il possibile e quanto di propria competenza per evitare la perdita della bandiera blu. L'Aca, dal canto suo, è intervenuta tempestivamente per porre rimedio alle rotture e ai problemi che si sono verificati l'estate scorsa, con i tempi e i mezzi necessari agli interventi. La bandiera blu, è bene precisarlo, negli ultimi anni è stata assegnata dalla Fee non a tutto il litorale di Francavilla ma solo a un tratto di costa, che è quello del Lido Alcyone. I Comuni quando presentano la candidatura, devono allegare i “risultati delle analisi di qualità delle acque di balneazione delle ultime quattro stagioni balneari”. Quattro stagioni, non l'ultima. E il punteggio più rilevante, tra quelli necessari per ottenere la bandiera blu, viene attribuito alla gestione dei rifiuti (da 0 a 209), poi al turismo (da 1 a 10,5) e alla spiaggia (5-13,5)". E' invece la replica dell'ufficio stampa dell'Azienda Compresoriale Acquedottistica Adelina Mandara.

Redazione Independent

 

mercoledì 11 maggio 2016, 16:23

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
francavilla al mare
bandiera blu
intervento aca
danni
depuratori
risarcimento danni
Cerca nel sito

Identity

Società

di Benny Manocchia

Il giornalismo secondo me

Società

di Benny Manocchia

Chi sono i Millenials?

Società

di Silvia Cipolloni

Wistleblowing!

Sport

di Benny Manocchia

Ciao Italia!