Morosini. Ipotesi Miocardite

Un'infezione letale al cuore sarebbe la causa che ha ucciso il calciatore del Livorno il 14 aprile allo stadio

Morosini. Ipotesi Miocardite

MOROSINI: FU MIOCARDITE - Secondo il medico legale, incaricato dalla Procura di Pescara per scoprire le cause del decesso del calciatore Piermario Morosini, Cristin D'Ovidio si è trattato di miocardite. L'esame cadaverico sul corpo del 25enne bergamasco avrebbe individuato una piccola lesione cicatrizzata, nell'area ventricolare sinistra, dipesa appunto dall'infiammazione: sarebbe , dunque, questa la causa che poi avrebbe provocato la fibrillazione ventricolare letale. In sostanza, la malattia infiammatoria avrebbe provocato una sorta di "indebolimento" del cuore che avrebbe smesso di battere.

MIOCARDITELa miocardite è una malattia infiammatoria che coinvolge il muscolo cardiaco e che riconosce diversi agenti causali, tra cui farmaci, virus, batteri, meccanismi autoimmunitari. Per miocardite si intende, infatti, una lesione al miocardio, ovvero il muscolo spesso che compone la parte più esterna del cuore ae che lo contiene e lo avvolge. Il miocardio se s'infiamma può indebolire l’azione di pompaggio del cuore e di conseguenza abbassando la pressione sanguigna. Il cuore così è costretto a battere più velocemente per permettere al sangue.

Redazione Independent

venerdì 04 maggio 2012, 11:35

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
cristina
d'ovidio
morosini
miocardite
autospia
ipotesi
14 aprile
calciatore
livorno
25 anni
tragedia
Cerca nel sito

Identity