Montesilvano: sventata nuova occupazione abusiva in via Rimini

Dilaga l'emergenza abitativa in tutto l'Abruzzo: stavolta la protagonista è una donna con un bimbo piccolo. De Martinis: "Siamo davanti ad un dramma"

Montesilvano: sventata nuova occupazione abusiva in via Rimini

MONTESILVANO: SVENTATA NUOVA OCCUPAZIONE ABUSIVA IN VIA RIMINI. Un nuovo tentativo di occupazione abusiva di un appartamento delle case di via Rimini è stato sventato nel tardo pomeriggio di ieri. «Nemmeno due settimane fa abbiamo bloccato altri tentativi di occupazione abusiva – ricorda l'assessore alle Politiche della Casa Ottavio De Martinis -. Purtroppo anche ieri è stato necessario l'intervento dei vigili della Polizia Locale e dei Carabinieri, per evitare che una donna si impossessasse abusivamente di uno degli alloggi delle case Ater di Montesilvano». L'appartamento, all'interno della palazzina 1 C delle case di via Rimini, è stato immediatamente murato. «Abbiamo allertato gli assistenti sociali – spiega ancora De Martinis - perché la donna che ha tentato l'occupazione abusiva aveva con sé un bimbo piccolo. Comprendiamo le numerose situazioni di disagio che molti cittadini stanno vivendo, ma non possiamo permettere che coloro che attendono regolarmente in graduatoria vengano scavalcati da altre persone con comportamenti illegittimi». Nelle scorse settimane, in Comune, si era svolta una riunione operativa con Polizia Locale, Carabinieri e Ater proprio per fare il punto della situazione relativa agli alloggi popolari e per sollecitare l'Ater a rendere disponibili in tempi brevi gli appartamenti attualmente vuoti per procedere alla loro assegnazione.

Redazione Independent

mercoledì 07 ottobre 2015, 16:36

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
montesilvano
via rimini
occupazione
casa
appartamento
alloggio
assegnazione
donna
piccolo
Cerca nel sito