Montesilvano, polemica su cartellone Festestiva 2015

Il grillino Anelli parla del requiem per i turisti. La replica di De Marinis: "E' diventato anche veggente?"

Montesilvano, polemica su cartellone Festestiva 2015

MONTESILVANO, POLEMICA SUL CARTELLONE ESTIVO. A Montesilvano scoppia la polemica all'indomani della presentazione del cartellone Festiva 2015 che, a detta dei pentastellati e delle opposizioni alla Giunta Maragno, farà addirittura scappare i turisti. Il programma prevede circa cinque appuntamenti: Festival swing on the Beach (Musica anni 30/40);  Cena in bianco a Montesilvano; azz Rock Festival con bande emergenti; Una serata in ricordo di Renato Rascel; Concerto a pagamento a Montesilvano Colle con Dodi Battaglia. Manuel Anelli, capogruppo del MoVimento 5 Stelle in Comune, para addirittura di Requiem nonostante la spesa di circa 50.000 euro "di cui 35.000 per costi fissi (service, palchi ecc.) e solo 15.000 da impiegare direttamente negli eventi". 

LA REPLICA DI DE MARINIS:"E' DIVENTATP VEGGENTE". Immediata la replica del vicesindaco Ottavio De Martinis che ha la delega ai grandi eventi. «Siamo profondamente colpiti - spiega il bracccio destro di Maragno - dalle doti da veggente del consigliere Manuel Anelli che a quanto pare è in grado di prevedere il futuro. Quando parla di deludente stagione estiva rivolge le sue accuse non tanto alla nostra Amministrazione, ma alle associazioni e agli organizzatori che offriranno i loro spettacoli alla cittadinanza, mettendo passione, entusiasmo e tanta disponibilità». 

Redazione Independent

giovedì 25 giugno 2015, 12:39

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
montesilvano
cartellone estivo
polemica
fondi
notizie
strade pericolose
lino ruggero
sponsor
Cerca nel sito