Montesilvano al voto. Di Mattia in lotta con Volpe e D'Annunzio

Nel centrosinistra la spaccatura è profonda. Nel centrodestra si dovrebbe puntare su Francesco Maragno

Montesilvano al voto. Di Mattia in lotta con Volpe e D'Annunzio

Si sfidarono già due anni fa, quando furono proprio Marco Volpe e Nino D'Annunzio a insidiare quello che poi divenne il sindaco di Montesilvano più giovane di sempre, Attilio Di Mattia, durante le primarie di coalizione. Oggi, a poche settimane dalla "congiura" di Piazza Salotto che lo ha allontanato da Palazzo Baldoni, lo scenario per il 38enne economista non sembra essere molto diverso. 

Di Mattia, infatti, si sta giocando il tutto per tutto per ricompattare un centrosinistra disgregato che tanto può imputare all’ormai ex sindaco a picco nei gradimenti cittadini. Al PD, oggettivamente, restano solo due le strade, dato che il tempo per indire le primarie è non c'è: o candidare un altro personaggio (uno tra Volpe o D'Annunzio), ipotesi che ammetterebbe il fallimento dell'amministrazione Di Mattia, ovvero candidare l’ormai ex sindaco e urlare al complotto di berlusconiana memoria.

In entrambi i casi, a Montesilvano, il centrosinistra non avrà un cammino semplice in vista delle prossime elezioni amministrative del 25 maggio.

Non se la passa certamente meglio il centrodestra montesilvanese nel quale le lotte intestine non sono seconde a quelle che si combattono livello regionale e nazionale. Probabilmente solamente dopo aver visto con sicuerezza quale sarà il candidato a sindaco di Pescara ci sarà più chiarezza anche per Montesilvano. In lizza il finanziare Francesco Maragno, che è considerato come pacere delle diverse anime del centrodestra, e Manola Musa, oramai appoggiata da Anthony Aliano, assessore cacciato 10 mesi fa dalla stessa giunta Di Mattia. Pare non avere molte possibilità, invece, Tereo de Landerset, che sembrerebbe pagare il fatto di aver appoggiato l’ex sindaco democratico alle ultime amministraive 2012.

Clima opposto in casa M5S che, invece, ha già ufficializzato il candidato sindaco con tanto di battesimo da parte del vice-presidente della Camera dei Deputati, sabato scorso, Luigi Di Maio. Toccherà a Manuel Anelli, 23 anni, studente di Medicina, già consigliere comunale di opposizione nella scorsa amministrazione, puntare alla conquista della prima città d'Abruzzo a "cinquestelle".

Marco Beef

giovedì 27 febbraio 2014, 12:07

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
montesilvano
voto
elezioni
centrosinistra
centrodestra
di mattia
volpe
d'annunzio
Cerca nel sito