Monta la protesta degli albergatori contro la tassa di soggiorno

Sta facendo discutere l'iniziativa fiscale del sindaco Attilio Di Mattia per finanziare i servizi

Monta la protesta degli albergatori contro la tassa di soggiorno

ALBERGATORI CONTRO LA TASSA DI SOGGIORNO. Sta facendo discutere l'iniziativa fiscale del sindaco di Montesilvano Attilio Di Mattia il quale starebbe pensando di varare una tassa di soggiorno a carico di Hotel, B&B, Country House e altre stutture ricettizie e che andrebbe a finanziare la spesa per i servizi della quinta città d'Abruo.

Gli operatori delle strutture ricettive turistiche di Montesilvano aderenti al Comitato Alberghi Amo hanno organizzato un incontro dibattito, il prossimo 10 febbraio presso l'hotel duca degli Abruzzi alle ore 16.00, il titolo dell'ncontro sarà “Tassa di soggiorno? No, grazie” gli organizzatori informano di avere anche invitato l'amministrazione comunale a partecipare al dibattito.

«Cercheremo di contrastarla anche se una collaborazione tra amministrazione e noi operatori si cercherà di averla comunque», queste le parole dell'albergatrice Daniela Renisi. «Solo in seguito ad un piano operativo turistico triennale - sottolinea - che rilanci in effetti questo settore in grave depressione e a condizione che tale piano abbia effetti concreti e significativi si può cominciare a considerare tale possibilità di introduzione di questa imposta, non prima!»

Redazione Independent

martedì 04 febbraio 2014, 21:01

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
tassa
soggiorno
montesilvano
di mattia
hotel
renisi
Cerca nel sito

Identity

Attualità

di Benny Manocchia

Se questa è Europa

Società

di Benny Manocchia

Americani senza Dio

Food & Wine

di Benny Manocchia

Italian thanksgiving

Società

di Benny Manocchia

Il giornalismo secondo me

Società

di Benny Manocchia

Chi sono i Millenials?