Tribunale mette la parola fine su scomparsa di Silvana Pica

Il 17 gennaio 2012 la 58enne insegnante spariva da Pescara. Da allora nessuna traccia: intanto il caso è archiviato

Tribunale mette la parola fine su scomparsa di Silvana Pica

MISTERO SILVANA PICA. IL TRIBUNALE ARCHIVA IL CASO DELL'INSEGNANTE SCOMPARSA. . È stata archiviata dal gip del Tribunale di Pescara, su richiesta del pm Valentina D'Agostino, la vicenda relativa alla scomparsa di Silvana Pica, la 58enne insegnante di inglese di cui non si hanno più notizie dal 17 gennaio 2012. Nella sua richiesta di archiviazione il pm D'Agostino ha spiegato che «sulla base delle indagini esperite non si ravvisano ipotesi di reato in relazione alla scomparsa» della donna.

LA SCOMPARSA IL 17 GENNAIO 2012. L'ultima persona ad averla vista è stata l'anziana suocera, madre del medico Vincenzo Berghella, ex marito della donna, che ha raccontato agli inquirenti di averla vista con una tumefazione al volto. Voleva dormire in casa dell'anziana ma la donna gliel'ha impedito e da quel momento buio completo. Anche le coinquiline, con le quali divideva un appartamento, non hanno saputo offrire indizi utili per le indagini. Si è parlato di omicidio, suicidio ed anche di allontanamento volontario ma il "caso" sembra essere ben lontano da una soluzione.

Redazione Independent

lunedì 21 ottobre 2013, 19:04

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
silvana pica
mistero
scomparsa
vincenzo berghella
notizie
Cerca nel sito