Minore "fiutato" dal cane

Guardiagrele. Giovanissimo "pusher" incastrato dal "viavai" di tossicodipendenti. In casa un etto di hashish

Minore "fiutato" dal cane

GUARDIAGRELE. MINORENNE INCASTRATO DAL CANE ANTI-DROGA. Tre involucri contenenti hashish, un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento in dosi, sono stati sequestrati, ieri mattina, dai Carabinieri della Stazione di Guardiagrele, nell’abitazione di un 16enne del posto. L’intervento degli uomini dell’Arma è avvenuto con l’ausilio delle unità cinofile del Comando Legione Carabinieri Abruzzo. Nei giorni precedenti i militari avevano accertato la presenza di giovani tossicodipendenti sostare nelle strade adiacenti la sua abitazione. Quando i Carabinieri hanno bussato alla porta di casa del 16enne, già noto alle forze dell’ordine per episodi pregressi, i cani “antidroga”, attirati dall’odore dello stupefacente, si sono subito diretti nella sua camera da letto. Nascosti in un barattolo di vetro, custodito all’interno di uno zainetto e riposto sopra l’armadio, i Carabinieri hanno recuperato circa 95 grammi di hashish suddivisi in tre diversi involucri. Arrestato con l’accusa di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, il giovane è stato accompagnato presso il centro di prima accoglienza minorile dell’Aquila.

Redazione Independent

giovedì 14 marzo 2013, 12:34

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
cane
antidroga
guardiagrele
spacciatore
tossicodipendente
Cerca nel sito

Identity