Minaccia vicino con l'ascia

Una cena troppo rumorosa scatena la furia di un 38enne di Ripa Teatina: arrivano i Cc e lo denunciano per minacce

Minaccia vicino con l'ascia

CHIETI. MINACCIA CON L'ASCIA IL VICINO TROPPO RUMOROSO: DENUNCIATO. Ha scavalcato il piccolo muretto di recinzione che delimita il confine tra la sua abitazione e quella del vicino e dopo aver interrotto una cena tra amici, che si stava svolgendo nel giardino attiguo al suo, ha piantato sul tavolo un’ascia per intimare ai commensali di non fare più baccano. Protagonista della vicenda un 38enne di Ripa Teatina denunciato dai Carabinieri, la scorsa notte, con le accuse di possesso ingiustificato di oggetti atti ad offendere e minaccia aggravata.

LA DIFESA DELL'UOMO: "MI AVEVANO FATTO PERDERE LA TESTA". A chiamare il 112 è stato il proprietario dell’abitazione dove si stava svolgendo la festa. All’arrivo dei Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Chieti e della Stazione di Francavilla al Mare l’uomo si era già allontanato ma sul tavolo era ben evidente il solco lasciato dalla lama dell’ascia. Il 38enne è stato rintracciato dai militari, subito dopo, nella sua abitazione dove è stata poi ritrovata anche l’arma. L’uomo si è giustificato dicendo che gli eccessivi schiamazzi provenienti da casa del vicino gli avevano “fatto perdere le testa”. Un comportamento comunque ingiustificabile, quello assunto dal 38enne, che gli è costata una denuncia a piede libero.

Redazione Independent

sabato 03 agosto 2013, 19:43

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
chieti
notizie
minacce
cronaca
festa
vicino
Cerca nel sito