Minaccia cinese con forbici

Una 31enne tossicodipendente entra in negozio per rubare soldi per la dose. Arrestata dopo la colluttazione

Minaccia cinese con forbici

ARRESTATA DISPERATA TOSSICODIPENDENTE. Alle ore 16 circa i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Pescara hanno arrestato, in flagranza, per il reato di tentata rapina aggravata, V.T., 31enne, tossicodipendente, pregiudicata. La donna era entrata all’interno di un esercizio commerciale gestito da una famiglia di cinesi e sotto la minaccia di una forbice, prelevata da uno scaffale espositore, ha intimato alla titolare di consegnarle l’incasso. La malvivente non si aspettava la reazione della vittima che, durante la colluttazione, ha riportato una ferita da taglio alla mano destra. Subito dopo ha tentato di darsi alla fuga a piedi ma è stata prontamente bloccata dai Carabinieri che stavano effettuando, in quella zona, un servizio di prevenzione e pronto intervento. L’arrestata sarà trattenuta in camera di sicurezza in attesa del giudizio direttissimo che si terrà lunedì 11 marzo 2013.

Redazione Independent

sabato 09 marzo 2013, 21:22

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
rapina
negozio
cinese
donna
arrestata
pescara
Cerca nel sito

Identity