Mauro Icardi gela al 91^ Pescara che avrebbe meritato almeno il pari

I biancazzurri in vantaggio con Bahebeck nel secondo tempo poi la doppietta del fenomeno argentino a due minuti dalla fine. Sabato all'Olimpico c'è la Lazio

Mauro Icardi gela al 91^ Pescara che avrebbe meritato almeno il pari

ICARDI GELA PESCARA CHE AVREBBE MERITATO ALMENO IL PARI. Il Pescara di Massimo Oddo esce con zero punti dalla gara contro l'Inter di Franck de Boeur che espugna l'Adriatico grazie ad una doppietta del fenomeno argentino Mauro Icardi imprendibile di testa e sui calci d'angolo. La gara, però, l'hanno fatta i pescaresi che non hanno avuto paura dei nomi dell'Internazionale, hanno giocato a calcio come voleva l'allenatore e sono anche andati anche in vantaggio, meritatissimo, nel secondo tempo, con Bahebeck, entrato al posto di un Benali non al meglio della condizione. Il Pescara ha poi avuto anche la possibilità di chiudere il match ma Samir Handanovic, portiere fantastico che non scopriamo noi di AbruzzoIndependent.it, si è superato sull'ex Paris Saint Germain deviando in calcio d'angolo il suo tocco 'sfiorato' davanti alla porta. Anche l'ottimo Valerio Verre avrebbe potuto chiudere il match ma il suo rigore il movimento è finito sulle mani del portierone sloveno. Al 32' del seconto tempo arriva il primo gol di Icardi che di testa - le aveva prese quasi tutte sui calci d'angolo - ha insaccato uno strepitoso Alberto Bizzarri, autore fino a quel momento di parate decisive. A due minuti dal triplice fischio finale succede il patatrack: Alberto Aquilani, entrato forse male nella gara, devia di testa un pallone che finisce tra Gyomberg e Zampano e dal rimpallo, forse anche sul braccio di Icardi, è maturato il gol decisivo del fidanzato di Wanda Nara che ha infilato Bizzarri sotto la Curva Sud. Fine. Tutti a casa. Delusi dal risultato, non dal gioco e dal coraggio espressi in campo. Sabato si va all'Olimpico contro una Lazio ostile ma certamente alla portata di questo gruppo solido e con personalità da vendere.

TABELLINO: PESCARA-INTER 1-2 
(primo tempo 0-0)

MARCATORI Bahebeck (P) al 18', Icardi (I) al 32' e al 46' s.t.
PESCARA (4-3-2-1) Bizzarri; Zampano, Campagnaro, Gyomber, Biraghi; Cristante, Brugman, Memushaj; Verre (dal 23' s.t. Aquilani), Benali (dal 12' s.t. Bahebeck); Caprari (dal 35' s.t. Pepe). (Fiorillo, Coda, Fornasier, Bruno, Zuparic, Crescenzi, Mitrita, Vitturini, Manaj). All. Oddo.
INTER (4-2-3-1) Handanovic; D'Ambrosio, Miranda, Murillo, Santon; Joao Mario, Medel (dal 29' s.t. Palacio); Candreva (dal 29' s.t. Eder), Banega, Perisic (dal 30' s.t. Jovetic); Icardi. (Carrizo, Berni, Miangue, Nagatomo, Ranocchia, Melo, Brozovic, Kondogbia, Gnoukouri). All. De Boer.
ARBITRO Damato di Barletta.
NOTE Ammoniti Gyomber (P), Joao Mario (I).
Romanzo

lunedì 12 settembre 2016, 08:47

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
pescara inter
tabellino pescara inter
icardi doppietta
bahebeck
massimo oddo
olimpico
lazio
Cerca nel sito

Identity

Società

di Benny Manocchia

Consumismo Americano

Società

di Benny Manocchia

Leggi americane

Storia

di Benny Manocchia

C'era una volta in America

Sport

di Benny Manocchia

Quando Pelé mi disse..

Storia

di Benny Manocchia

Playboy italo-americano