Matrimonio omosessuale, ANDDOS: "Francavilla esempio di libertà"

L'associazione contro le discriminazioni da orientamento sessuale plaude alla trascrizione del primo matrimonio same sex nel registro delle unioni civili da parte del sindaco Luciani

Matrimonio omosessuale, ANDDOS: "Francavilla esempio di libertà"
FRANCAVILLA AL MARE, LUCIANI ESEMPIO DEI DIRITTI CIVILI. A Francavilla le coppie di fatto, indipendentemente dal loro orientamento sessuale, potranno iscriversi al registro delle unioni civili. Il sindaco Antonio Luciani ha voluto dare un messaggio forte e preciso con la trascrizione nel proprio Comune di un matrimonio same sex contratto a Lisbona. L'Associazione Nazionale ANDDOS contro le discriminazioni da orientamento sessuale, il più grande movimento LGBT in Italia con oltre 130.000 iscritti, fa sentire la propria voce ed il proprio sostegno all'amministrazione comunale di Francavilla. “Un segnale di grande civiltà contro le discriminazioni: esprimiamo grande soddisfazione per la decisione del sindaco Luciani di istituire il registro delle unioni civili con la prima trascrizione di un matrimonio LGBT– afferma il presidente nazionale Mario Marco Canale di ANDDOS - siamo promotori della campagna di sensibilizzazione sul riconoscimento dei diritti senza discriminazioni, convinti che l'unica strada da seguire sia quella della piena parità per tutte le coppie, estendendo il matrimonio civile a tutti i cittadini. La pari dignità delle diversità sessuali costituisce, infatti, uno dei requisiti cardini di una società democratica ed aperta alle complessità ed al pluralismo di identità senza pregiudizi”.
Redazione Independent

martedì 02 giugno 2015, 20:46

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
coppie fatto
matrimonio
omosessuale
francavilla al mare
anddos
luciani
Cerca nel sito

Identity

Società

di Benny Manocchia

Consumismo Americano

Società

di Benny Manocchia

Leggi americane

Storia

di Benny Manocchia

C'era una volta in America

Sport

di Benny Manocchia

Quando Pelé mi disse..

Storia

di Benny Manocchia

Playboy italo-americano