Massimo Ciarelli processato a Pescara per omicidio

Resta in Abruzzo il processo per l'assassinio di Domenico Rigante, 24 anni, neopapà, tifoso biancazzurro

Massimo Ciarelli processato a Pescara per omicidio

Nonostante i tentativi della difesa del principale imputato, stiamo parlando dell'avvocato Carlo Taormina, il processo per l'omicidio di Domenico Rigante (24), freddato con un colpo di pistola da Massimo Ciarelli (29), la sera del primo maggio 2012 resterà a Pescara.

Lo ha deciso la Corte di Cassazione, che ha dichiarato «inammissibile» la richiesta di spostamento del procedimento dal Tribunale pescarese per questioni di sicurezza, avanzata dalla difesa di alcuni dei cinque rom imputati.

Redazione Independent

mercoledì 22 gennaio 2014, 16:11

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
domenico rigante
omicidio
processo
massimo ciarelli
carlo taormina
avvocato
Cerca nel sito

Identity