Massacra di botte un'anziana la vicina di 82 anni e il figlio. Arrestato prima del linciaggio

L'aggressione si è verificata intorno alla mezzanotte nel popoloso quartiere di Santa Rita. Adesso si trova in carcere con accuse gravissime

Massacra di botte un'anziana la vicina di 82 anni e il figlio. Arrestato prima del linciaggio

MASSACRA DI BOTTE LA VICINA DI 82 ANNI E IL FIGLIO. ARRESTATO PRIMA DEL LINCIAGGIO. Una follia, un'ennesima pagina di sanguinosa cronaca, torna a sconvolgere il nostro Abruzzo. Stavolta è successo nella non più tranquilla Città di Lanciano, per la precisione nel quartiere Santa Rita, dove un'anziana è stata massacrata di botte insieme al figlio di 52 anni per mano di un uomo di 32 anni, poi arrestato dai carabinieri prima che i condomini lo linciassero. E' successo tutto intorno alla mezzanotte di ieri quando l'aggressore è entrato in casa dei vicini brandendo un bastone in mano. Poi la follia della violenza e le urla che hanno allarmato gli abitanti del popoloso quartiere frentano, infine l'arrivo dei carabinieri.

PESANTISSIME LE ACCUSE. Il 32enne è accusato di lesioni aggravate, oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale, porto abusivo di arma, danneggiamento, evasione dai domiciliari e violazione di domicilio. Soccorsi dal 118 i feriti sono stati successivamente portati in ospedale e ricoverati. L'anziana, colpita col bastone anche al volto, ha riportato 30 giorni di prognosi, mentre il figlio, colpito alla testa, non ha ancora avuto sciolta la prognosi e stamani era ancora sottoposto a controlli clinici.

Redazione Independent

domenica 06 novembre 2016, 16:21

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
massacra botte
lanciano
vicino
madre
figlio
notizie
quartiere santa rita
carabinieri
Cerca nel sito

Identity

Food & Wine

di Benny Manocchia

Italian thanksgiving

Società

di Benny Manocchia

Il giornalismo secondo me

Società

di Benny Manocchia

Chi sono i Millenials?

Società

di Silvia Cipolloni

Wistleblowing!

Sport

di Benny Manocchia

Ciao Italia!