Mascitelli (IDV) attacca Centro Democratico: «O loro o D'Ambrosio»

L'ex sindaco di Pianella è un nome scomodo e poco gradito dagli alleati di Pd e Sel. Cosa ne pensa D'Alfonso

Mascitelli (IDV) attacca Centro Democratico: «O loro o D'Ambrosio»

SULLA CANDIDATURA DI D’AMBROSIO MASCITELLI DELL’IDV ATTACCA IL CENTRO DEMOCRATICO. «Mettere a rischio la coesione e l’intesa di una intera coalizione per imporre agli altri alleati nomi di candidati non desiderati, è un atto di uno squallore irresponsabile». E’ la reazione a caldo del segretario regionale dell’Italia dei Valori, Alfonso Mascitelli, alla notizia apparsa in queste ore della candidatura di Giorgio D’Ambrosio nelle liste del Centro Democratico. «Non vi è nulla di personale e ognuno si assume le sue responsabilità individuali», ha spiegato Mascitelli, «ma i patti vanno rispettati. Il 19 aprile abbiamo sottoscritto, come partiti del centrosinistra, un accordo che impegnava il candidato presidente a garantire che non vi fossero candidature inopportune; consentire oggi al Centro Democratico di infrangere questa intesa, è uno schiaffo alla sensibilità di migliaia di abruzzesi, alla dignità delle altre forze politiche e alla stessa autorevolezza del candidato presidente». «Non siamo disposti a accettare sveltine di questo tipo», prosegue il segretario regionale, «che minano alle basi un grande progetto di cambiamento messo in cantiere per le nostre comunità». «Il Centro democratico», ha concluso Mascitelli, «faccia dimettere il candidato, o abbia il coraggio di dichiarare, di fatto, l’uscita dalla coalizione».

Redazione Independent

sabato 26 aprile 2014, 17:12

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
giorgio d'ambrosio
candidato
regione
d'alfonso
abruzzo
sindaco
pianella
Cerca nel sito