Marocchina senza documenti accompagnata al CPA per l'espulsione

La donna era in casa ad Avezzano con un connazionale arrestato per un giro di stupefacenti dalla Squadra Mobile di Lecco

Marocchina senza documenti accompagnata al CPA per l'espulsione

AVEZZANO, SPACCIO DI DROGA: UN ARRESTO. All’alba di ieri il personale del Commissariato di Avezzano ha dato esecuzione ad una ordinanza di misura cautelare nei confronti di un ventinovenne marocchino, M.A., da tempo residente ad Avezzano.

Il provvedimento, a firma del G.I.P. del Tribunale di Lecco, si inserisce nell’ambito di una più vasta operazione condotta dal personale della Squadra Mobile di Lecco, riguardante nove cittadini marocchini, indagati in concorso tra loro per reati di spaccio di sostanze stupefacenti, commessi negli ultimi due anni nelle province di Lecco, Milano, Como e Monza e Brianza.

L’arrestato veniva rintracciato nella sua abitazione di Avezzano, dove peraltro era già ristretto in regime di arresti domiciliari per altri reati della stesse specie commessi nella Marsica, nell’ambito di una operazione condotta dal Corpo Forestale dello Stato di Avezzano.

Nell’abitazione dell’arrestato, inoltre, veniva rintracciata una connazionale priva di permesso di soggiorno, la quale veniva accompagnata presso il Centro di Prima Accoglienza di Ponte Galeria, al fine di procedere alla sua espulsione dal territorio dello Stato.

Redazione Independent

giovedì 15 gennaio 2015, 14:53

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
avezzano
marocchino
espulsione
centro di prima accoglienza
ponte galeria
notizie
Cerca nel sito