Marito violento allontanato da casa dopo sette anni di abusi

La moglie lo ha denunciato per maltrattamenti in famiglia e violenza sessuale: spesso veniva picchiata senza alcun motivo

Marito violento allontanato da casa dopo sette anni di abusi

CORROPOLI: MARITO VIOLENTO ALLONTANATO DA CASA DOPO SETTE ANNI DI ABUSI.   Sette anni di abusi, di violenze fisiche, di aggressioni verbali e persino di violenze sessuali, prima di trovare il coraggio di denunciare il compagno della vita, un 34enne originario dell'Albania. La vittima, una donna albanese di 28 anni aveva taciuto e subito anche per tutelare l'incolumità della figlia minorenne.

Il marito la picchiava anche per futili motivi, anche quando era rimasta incinta, usando talvolta oggetti contundenti (es.: scarpe da lavoro). Il peggio di sè lo dava quando tornava a casa e qualsiasi pretesto era sufficiente per alzare le mani e scagliarsi contro la donna. Una volta, in pieno inverno,  dopo un furibondo litigio l'aveva cacciata, mentre era incinta, e nonostante fuori stesse nevicando. Dopo che era riuscita a rientrare in casa attraverso una finestra rompendo la finestra, l'aveva anche picchiata per il danno all'abitazione.

Dulcis in fundo il marito era solito sperperare il denaro con amici e parenti. Non si curava di pagare le bollette nè per comprare il cibo per la figlia.

Nel mese di dicembre 2013, al culmine dell’ennesimo litigio, ha tentato invano di violentare la moglie strappandole di dosso il pigiama e l’intimo non riuscendovi, però, per la strenua resistenza della vittima che è riuscita ad opporsi con tutte le sue forze.

E' scattata dunque la denuncia. Rintracciato dai carabinieri gli è stato notificato il provvedimento di espulsione emesso dal questore di Teramo. Ora si trova a Bari per l'espulsione dal territorio nazionale. 

Redazione Independent

mercoledì 09 aprile 2014, 09:57

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
marito
corropoli
violenza sessuale
abusi
carabineri
moglie
Cerca nel sito