Maragno torna a governare Montesilvano con l'appoggio "esterno"

Il primo cittadino ritirerà le dimissioni nei prossimi giorni. Non si torna al voto ma non scoppia la pace coi consiglieri ribelli

Maragno torna a governare Montesilvano con l'appoggio "esterno"

MARAGNO VERSO IL RITORNO A PALAZZO BALDONI. Il primo cittadino di Montesilvano Francesco Maragno è pronto a ritirare le dimissioni rassegnate, lo scorso 30 settembre, in occasione della votazione sul Bilancio di Previsione. 

Manca ancora una settimana prima cha a Palazzo Baldoni venga nominato un commissario prefettizio ma, alla luce delle ultime dichiarazioni, è chiaro che Maragno potrà contare su un appoggio "esterno" alla maggioranza elettaa lo scorso 24 maggio. Alcuni consiglieri del Partito Democratico - Gabriele Di Stefano è stato chiaro sul punto ed ha invitato il Pd a sostenerlo per «affrontare i gravi problemi finanziari della città» - e dei "grillini" a condizione che vengano rispettati gli accordi sul programma del MoVimento 5 Stelle. «Non siamo di destra - ha ribadito il capogruppo Manuel .Anelli - ma non ci sottrarremo dal sostenere le persone che porteranno avanti le nostre idee».

Ma le "grandi manovre" nella città thriller d'Abruzzo sembrano non finire qui. Quello che è certo, per adesso, è che a Montesilvano, la "polveriera d'Abruzzo", non si vota. O meglio: non si tornerà a votare a breve. 

 

 Marco Beef

lunedì 13 ottobre 2014, 18:43

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
maragno
dimissioni
forza italia
manola musa
anthony aliano
claudio daventura
debora comardi
stefano di blasio
Cerca nel sito