Maltrattamenti in famiglia: due casi gravi nell'hinterland

Un ventenne con problemi psichici sottoponeva a violenze e umiliazioni i propri genitori. Allontanato da casa anche un 65enne di Alanno inferocito con coniuge e suocera

Maltrattamenti in famiglia: due casi gravi nell'hinterland

MATRATTAMENTI IN FAMIGLIA: DUE CASI AD ALANNO E PENNE. I Carabinieri delle Stazioni di Penne ed Alanno hanno dato esecuzione a due distinte ordinanze applicative di misure cautelari personali, entrambe emesse dal GIP presso il Tribunale di Pescara. per il reato di “maltrattamenti in  famiglia e lesioni personali ”. 

Il primo caso ha riguardato un 20enne di Penne, pregiudicato, nullafacente, responsabile di numerosissimi episodi di percosse, minacce ed aggressioni fisiche e verbali nei confronti dei propri genitori. Secondo quanto ricostruito dai militari del capitano Di Pietro il ragazzo, con gravi problemi psichici sottoponeva il padre e la madre a continue sofferenze fisiche ed umiliazioni morali, procurando loro addirittura delle lesioni di volta in volta medicate e refertate presso l’Ospedale Civile di Penne.

Il secondo, invece, ad Alanno ha riguardato un 65enne che è stato allontanato da casa perhè responsabile di reiterati episodi di percosse, minacce ed aggressioni fisiche  e verbali nei confronti della propria coniuge e della propria anziana suocera conviventi. I diverbi, cresciuti nel tempo, hanno fatto temere per conseguenze più gravi per le malcapitate e così è scattato il provvedimento.  

Redazione Independent

sabato 20 settembre 2014, 09:27

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
penne
notizie
giovane
genitori
alanno
maltrattamenti
Cerca nel sito