Maltrattamenti. Arrestato giovane disoccupato

Un 35enne di Teramo finisce in carcere a Castrogno per comportamenti aggressivi verso i genitori e sorella

Maltrattamenti. Arrestato giovane disoccupato

TERAMO: UN ARRESTO PER MALTRATTAMENTI IN FAMIGLIA. Un giovane disoccupato teramano, P.M., 35 anni, è stato arrestato dagli agenti dela Squadra Mobile di Teramo e portato in carcere a Castrogno con l'accusa di matrattamenti in famiglia.

Erano diversi mesi che all'interno delle mura domestiche si ripetevano i comportamenti aggressivi nei confronti del padre, tra l'altro gravemente malato, della madre e della sorella. Come accertato dagli inquirenti il 35enne era solito ingiuriare e minacciare gli anziani genitori ma era soprattutto verso la sorella che nutriva un profondo astio. Alla base di tutto c'era sempre la stessa richiesta: denaro.

La goccia che ha fatto traboccare il vasto è stata quando il ragazzo, al termine di una lite furibonda, si è impossessato del libretto di risparmio. Così i genitori si sono recati in questura ed hanno sporto denuncia.

Le indagini, coordinate dal Pubblico Ministero Bruno Auriemma, hanno consentito al G.I.P. del Tribunale di Teramo l’adozione della misura cautelare in carcere.

Redazione Independent

lunedì 25 novembre 2013, 13:11

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
teramo
carcere
maltrattamenti
famiglia
auriemma
sorella
aggressivo
uomo
Cerca nel sito

Identity