'Magnaccia' preso in Svizzera

Un anno e mezzo di indagini in collaborazione col'Interpool per catturare sfruttatore di prostitute romene

'Magnaccia' preso in Svizzera

CATTURATO IN SVIZZERA SFRUTTATORE LATITANTE. Dopo un anno e mezzo di indagini e ricerche, la Squadra Mobile di Pescara, in collaborazione con l’Interpol e la Polizia Svizzera, ha rintracciato e tratto in arresto un cittadino rumeno che si era reso latitante a seguito di un’operazione contro lo sfruttamento della prostituzione condotta nel novembre del 2011 e che aveva portato all’arresto di altre persone. Si tratta di T.M., 30 anni, rintracciato ed arrestato in Svizzera nei giorni scorsi, estradato ieri pomeriggio presso la Polizia di Frontiera di Ponte Chiasso per essere interrogato dal GIP di Pescara, Maria Michela Di Fine che ha emesso il Mandato di Arresto Europeo nei suoi confronti su richiesta del P. M. Annalisa Giusti.

L'ACCUSA: FAVOREGGIAMETO E SFRUTTAMENTO DELLA PROSTITUZIONE. L’arrestato deve rispondere dell’accusa di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione di una giovane connazionale che faceva prostituire nella zona del lungomare Nord di Pescara. Negli scorsi mesi, altri due rumeni latitanti, coinvolti nella medesima operazione, erano già stati arrestati ed estradati dalla Romania.

Redazione Independent

venerdì 03 maggio 2013, 11:18

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
prostitute
lungomare
pescara
montesilvano
romena
notizie
Cerca nel sito