Madrid crolla in borsa

Non convince i mercati il piano di austerity da 65 miliardi. Gli indignados circondano il Parlamento: scontri e feriti

Madrid crolla in borsa
PIANO DI AUSTERITA' DA 40 MD IN SPAGNA. Il consiglio dei Ministri spagnolo si appresta a licenziare un piano di nuove misure di austerità inserite nella finanziaria del 2013. Dopo la 
stangata da 65 miliardi del 2012, arrivano ulteriori tagli per 40 miliardi circa. Nel provvedimento, secondo i media spagnoli, sarebbero previsti anche delle limitazione alle pensioni anticipate, la fine di alcune agevolazioni fiscali e un nuovo congelamento, per il terzo anno consecutivo, degli stipendi dei dipendenti pubblici.
GLI SCONTRI. Ieri e oggi migliaia di persone sono scese in piazza nelle principali città 
spagnole per protestare contro la nuova stangata del governo Rajoy. A Madrid i manifestanti avevano circondato il Parlamento spagnolo e avanzato la richiesta delle dimissioni del governo. Il bilancio degli scontri tra le forze delloordine e gli indignados, è stato di 23 arresti e 13 feriti tra cui un poliziotto. Secondo fonti giornalistiche gli agenti antisommossa avrebbero utilizzato anche proiettili di gomma contro i manifestanti.
RIFLESSI IN BORSA. Nessuna meraviglia quindi se la borsa di Madrid è stata la peggiore d'Europa seguita da Milano, con uno spread volato a 449 punti base con rendimenti attorno al 6%.
c.m.

giovedì 27 settembre 2012, 17:24

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
madrid
piano
austerity
piazza
indignados
parlamento
manifestanti
sconti
polizia
borsa
crolla
Cerca nel sito