LANCIANO, MIRAL CHIEDE CHIARIMENTI SUI PAGAMENTI ICI DEL 2009

Il presidente dell'associazione, Alex Caporale, investe il sindaco Mario Pupillo della questione, ponendogli tre domande

LANCIANO, MIRAL CHIEDE CHIARIMENTI SUI PAGAMENTI ICI DEL 2009

ICI, MIRAL: “SANZIONI DEL 30% SU IMPORTI DOVUTI PER IL 2009”. “Dal novembre 2014 l'amministrazione di Lanciano ha inviato lettere ai cittadini per l’accertamento ICI anno 2009, prevedendo nella stessa lettera sanzioni amministrative del 30% sugli importi dovuti (applicazione di una sanzione amministrativa per non meglio precisati motivi): numerosi sono stati i cittadini che, avendo assolto e depositato osservazioni e perizie tecniche negli anni precedenti (come richiesto da ben 2 Delibere di Giunta), hanno quindi chiesto ai competenti Uffici Comunali di conoscere le motivazioni delle sanzioni, ricevendo risposte diverse a seconda dell’Ufficio interpellato”.

E' quanto denuncia in una nota Alex Caporale, presidente dell'associazione lancianese “MirAl - Servizi al cittadino e alle Aziende”, che ha quindi ritenuto di dover investire il sindaco Mario Pupillo della questione affinché sia fatta chiarezza e vengano "correttamente informati i cittadini sugli atti da compiere al fine di evitare ulteriori e gravose sanzioni".

3 DOMANDE AL COMUNE DI LANCIANO. MirAl dunque pone tre domande al Comune di Lanciano, chiedendo di sapere:

1) i motivi delle sanzioni previste nelle lettere di accertamento ICI per l’anno 2009;

2) se le citate sanzioni devono essere pagate anche da quei cittadini che hanno presentato regolarmente osservazioni e/o perizie tecniche;

3) i termini precisi per i consequenziali adempimenti e tutto quanto possa risultare utile e chiaro a definire i corretti comportamenti da tenere da parte di quei cittadini che hanno come unico obiettivo il rispetto della legalità.

Giuseppe Marfisi

mercoledì 18 marzo 2015, 15:13

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
miral
alex
caporale
lanciano
tasse
politica
cittadini
Cerca nel sito