MALEDETTA POTATURA

Tragedia al cimitero di Pescara. Michael Dell'Orso, operaio di 19 anni, precipita dentro un loculo e muore

MALEDETTA POTATURA

PRECIPITA NEL VUOTO E MUORE - Una tragedia che toglie il fiato. E' accaduto tutto in pochi istanti. Una fatalità? Un errore umano? Una leggerezza nelle misure di sicurezza? A stabilirlo sarà l'inchiesta, disposta dalla magistratura, sulla morte di Michael Dell'Orso, operaio di 19 anni, residente a Farindola, avvenuta poche ore fa. 

MALEDETTA POTATURA - In base a quanto si è potuto apprendere il ragazzo era intento ad armeggiare con una macchina (conosciuta con il nome di "ragno"), che serve per potare i rami di alberi molto alti. Terminata la pulizia di un pino sembrerebbe che il giovane farindolese si fosse attivato per rimuovere l'accumulo dei rami tagliati. E, durante questa operazione, sarebbe improvvisamente caduto dentro un loculo profondo circa 3 metri e mezzo, battendo violentemente la testa

MAGISTRATURA, CARABINIERI E ISPETTORATO AL LAVORO - Immediatamente sono stati chiamati i soccorsi, ma per il ragazzo non c'è stato nulla da fare. Il medico legale non ha potuto fare altro che constatarne il decesso e disporre il suo trasferimento presso l'obitorio di Pescara. Al cimitero si sono presentati oltre ai carabinieri, anche l'Ispettorato del lavoro e il Servizio di prevenzione e sicurezza ambienti di lavoro. Il macchinario è stato sequestrato, così come l'area per essere a disposizione della magistratura che indaga.

mercoledì 14 dicembre 2011, 17:55

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
potatura
19enne
farindola
michael dell'orso
cimitero
ragno
magistratura
ispettorato del lavoro
loculo
obitorio
caduto
Cerca nel sito

Identity

Food & Wine

di Benny Manocchia

Italian thanksgiving

Società

di Benny Manocchia

Il giornalismo secondo me

Società

di Benny Manocchia

Chi sono i Millenials?

Società

di Silvia Cipolloni

Wistleblowing!

Sport

di Benny Manocchia

Ciao Italia!