Lite tra vicini con il fucile, delirio a Rosciano

Un 68enne è stato denunciato a piede libero per minaccia aggravata, beccandosi anche il divieto di detenzione di armi

Lite tra vicini con il fucile, delirio a Rosciano

PAURA E DELIRIO A ROSCIANO. I Carabinieri di Penne sono intervenuti a Rosciano per una lite tra vicini che ha portato alla denuncia a piede libero, per minaccia aggravata, di un 68enne.

IL FATTO. L'uomo avrebbe minacciato di risolvere il diverbio con un fucile che teneva a casa, con l'intenzione di farsi giustizia da se'. I militari dell'Arma hanno trovato tre armi e 160 cartucce (risultate regolari in relazione al possesso del porto d'armi ad uso caccia) che sono state ritirate e sequestrate. Per il 68enne e' stato adottato il provvedimento del divieto di detenzione di armi.

La follia (sempre tra noi)

martedì 22 luglio 2014, 15:28

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
denunce
divieti
rosciano
cronaca
carabinieri
Cerca nel sito

Identity

Food & Wine

di Benny Manocchia

Italian thanksgiving

Società

di Benny Manocchia

Il giornalismo secondo me

Società

di Benny Manocchia

Chi sono i Millenials?

Società

di Silvia Cipolloni

Wistleblowing!

Sport

di Benny Manocchia

Ciao Italia!